menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Due rapine in tre giorni con il coltello, fermato un 43enne

Le telecamere, le testimonianze e una impronta digitale hanno permesso di risalire all'identità del soggetto

E' stato arrestato dalla squadra mobile di Bologna M.M., 43 anni, ritenuto il rapinatore che nel giro di tre giorni ha preso di mira e rapinato la farmacia San Giuseppe di via Saragozza. Gli episodi contestati all'uomo sono due, quello di domenica 15 marzo e quello di due giorni dopo. In quest'ultimo caso a finire ferito è stato anche un farmacista, colpito lievemente al volto e al braccio dalla lama.

Due rapine praticamente fotocopia, quelle messe a segno secondo gli inquirenti da M.M., soggetto del 1977 originario di Potenza e da pochi giorni a Bologna, che annovera già precedenti specifici per reati contro il patrimonio.

In entrambe le occasioni,  il 43enne è entrato con il volto coperto da una calzamaglia e armato di una lama all’interno della Farmacia costringendo il malcapitato dipendente di turno a consegnargli l’incasso della giornata per poi scappare e dileguarsi tra i portici di Via Saragozza.

La IV Sezione – Contrasto al crimine diffuso della squadra mobile, analizzando i filmati di videosorveglianza delle telecamere interne della Farmacia e ascoltando i racconti forniti dalle vittime e dai testimoni ha da subito considerato legati i due episodi criminosi, ritenendo che l’autore potesse essere lo stesso. Le modalità di perpetrazione del reato, la somiglianza fisica degli autori, nonché alcuni particolari degli indumenti indossati in entrambe le rapine hanno accomunato i due episodi e quindi i relativi autori.

Fondamentale è stata anche una impronta digitale, trovata dalla scientifica, che è stata analizzata e confrontata in Banca dati e ha permesso di identificare l’autore. La Mobile ha poi setacciato la città alla ricerca del rapinatore che era sconosciuto sul territorio emiliano, riuscendo a rintracciarlo il 19.03.2020 mentre passeggiava in via Irnerio. L’uomo è stato condotto in carcere in attesa del provvedimento di convalida del fermo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

L'Oroscopo di marzo segno per segno: ecco cosa prevedono gli astri

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento