Aggressione in ex manifattura tabacchi, scarcerato il responsabile

L'accoltellatore 22enne dell'ex manifattura tabacchi è ora libero. Era stato sottoposto a fermo dalla squadra mobile con due connazionali di 18 e 17 anni, per tentato omicidio e poi derubricato a lesioni gravissime

Lo sgombero dell'ex manifattura tabacchi

Il tribunale del Riesame di Bologna ha disposto la scarcerazione per un tunisino di 22 anni, ritenuto responsabile insieme ad alcuni connazionali di un'aggressione con coltelli nell'area dismessa dell'ex manifattura tabacchi, ai danni di tre romeni. Per una ferita all'addome, uno di questi, diciassettenne, aveva ricevuto quaranta giorni di prognosi. L'episodio è del 17 marzo, e quattro giorni dopo il nordafricano, difeso d'ufficio dall'avvocato Piero Gennari, venne sottoposto a fermo dalla squadra mobile della Polizia con due connazionali di 18 e 17 anni, per tentato omicidio, poi derubricato a lesioni gravissime. Altri sette tunisini erano stati denunciati.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'ARRESTO. Ad incastrare il ventiduenne fu la testimonianza di uno dei romeni aggrediti, che lo riconobbe in una fotografia. Per la polizia i magrebini volevano vendicarsi nei confronti dei romeni, per una retata e uno sgombero della polizia a cui credevano avessero fatto la spia. La struttura è infatti spesso occupata da stranieri e senzatetto. Gli agenti avevano recuperato coltelli utilizzati nell'aggressione, con lame di 40-50 centimetri.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'oroscopo di agosto segno per segno: ecco cosa dicono le stelle

  • SuperEnalotto, la fortuna bacia Pianoro: vinti 18mila euro

  • Covid e gestione piscine, parrucchieri ed estetisti: siglata nuova ordinanza in Emilia-Romagna

  • Le 10 mostre di agosto da non perdere a Bologna

  • Temporale improvviso nel gran caldo, alberi caduti e allagamenti

  • Coronavirus, bollettino Emilia-Romagna 1 agosto: 10.400 tamponi e 56 nuovi casi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BolognaToday è in caricamento