rotate-mobile
Domenica, 26 Maggio 2024
Cronaca Imola

1.500 "tarocchi" sequestrati dalla Guardia di Finanza: due nei guai | VIDEO

Adesivi, patch, portachiavi, cappellini e spillette di note case auto e moto

Adesivi, patch, portachiavi, cappellini e spillette metalliche. Un totale di 1.500 prodotti contraffatti con i marchi di note case automobilistiche e motociclistiche, “Ferrari”, “Maserati”, “Porsche”, “Mercedes”, “Alfa Romeo”, “Volkswagen”, “Kawasaki”, “Harley Davidson”, “Ducati”, “Vespa”, “Yamaha”, “Triumph” e “KTM” sono stati sequestrati dalla Guardia di Finanza.

Due le persone italiane denunciate a Imola per ricettazione e contraffazione nell'ambito del controllo economico del territorio e quindi di “tutela dei marchi” e della “sicurezza dei prodotti”. 

Si tratta di un'operazione che si inquadra nella tutela della concorrenza e del consumatore. 

Ad agosto le Fiamme gialle tra Corticella e il parco della Montagnola ha sequestrato 540mila prodotti non sicuri. 

I danni della contraffazione

Secondo il rapporto 2021 dell’OECD, in Italia il valore delle importazioni di merci contraffatte e piratate solo nel 2019 è stato pari a 8,7 miliardi di euro. Tra le categorie merceologiche più coinvolte i beni per uso culturale, di intrattenimento domestico, abbigliamento e calzature: in ognuna di queste un prodotto su dieci in circolazione è falso.

I prodotti provengono per la maggior parte da Hong Kong, Cina e Turchia: il 62% del totale dei prodotti falsi venduti nel 2019 è stato venduto a consumatori consapevoli di acquistare prodotti falsi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

1.500 "tarocchi" sequestrati dalla Guardia di Finanza: due nei guai | VIDEO

BolognaToday è in caricamento