Lunedì, 17 Maggio 2021
Cronaca

Reati, sindacato vigili urbani: 'Il sondaggione? Più che percepita, sicurezza è negata'

Il Sulpl commenta così l'annuncio dell'indagine sulle problematiche commissionato al Comune, lamentando problemi di turn-over e mancanza di tutele

E' la Regione Emilia Romagna il principale bersaglio di una nota del Sulpl, il sindacato della Polizia Locale. Prendendo spunto dal 'sondaggione' sulla sicurezza, che prenderà corpo nei prossimi giorni, il sindacato torna su quello che servirebbe -secondo gli agenti- per fare scendere Bologna dal podio dei reati denunciati.

"Non possiamo più nasconderci -spiega una nota del sindacato, a firma del dirigente Giuliano Corso- dietro parole come 'sicurezza percepita', ma piuttosto possiamo parlare di 'sicurezza negata'".

Il poliziotti locali lamentano "un continuo aumento di feriti e aggressioni, senza però avere le stesse tutele, nonché gli strumenti tecnologici e legali delle forze dell'ordine statali, con un gap che sembra impossibile da colmare. Capita così che una pattuglia di polizia municipale fermi una persona senza sapere se sia un terrorista, un ricercato o se sia persona pericolosa, dato l'impedimento di connettersi alla banca dati interforze per un mero cavillo normativo che stenta ad essere modificato".

Ma non solo, all'appello mancherebbero anche "le stesse tutele giuridiche, previdenziali e pensionistiche, visto che escludendo la polizia locale dai lavori usuranti, già oggi si vedono agenti ultrasessantenni in strada".

Di qui la richiesta di "norme semplici ed immediate, cogliendo l’occasione dell’avviato iter di riforma della legge regionale in materia di Polizia Locale. Come ad esempio prevedere assicurazioni sugli infortuni e sulla tutela legale, ma anche in questo caso nulla si muove trascurando così, coi fatti, un problema sicurezza che invece è forte e davvero molto “percepito”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Reati, sindacato vigili urbani: 'Il sondaggione? Più che percepita, sicurezza è negata'

BolognaToday è in caricamento