Sosta abusiva in piazza San Rocco, il comune pensa alle telecamere

I varchi con fittoni mobili sono disattivati da tempo. Interrogazione di Cocconcelli (Lega) e replica dell'assessore Mazzanti: "Stiamo provvedendo". Ma per la soluzione sci sarà da aspettare. Botta e risposta con Sassone (Fdi) sulla ciclabile di via Galliera

Il comune si sta attrezzando per mettere delle telecamere al traffico per piazza San Rocco, zona Pratello, da tempo utilizzata impropriamente come parcheggio di auto anche per i non residenti, nonostante sia zona pedonale.

L'occasione per fare il punto è stata il Question Time a Palazzo D'Accursio, dove la consigliera della Lega Mirka Cocconcelli ha chiesto lumi all'assessore al traffico Claudio Mazzanti.

Cocconcelli fa proprie alcune lamentele asseritamente ricevute dagli abitanti della zona sulla "sosta selvaggia", sosta che "in alcuni casi rendono difficoltoso l'accesso" ai residenti stessi, citando anche il fatto che i dissuasori mobili "non funzionano ormai da mesi", suggerendo poi l'installazione di telecamere per l'accesso ad hoc.

Mazzanti conferma: il comune "sta lavorando per sostituire il sistema attuale di limitazione degli accessi, strutturato con dissuasori mobili, con un sistema di telecamere" anche se specifica che bisognerà vedere "quante ne occorreranno" dato che il tutto andrà raccordato con il pacchetto di telecamere destinato alle pedonalizzazioni, di cui fa parte anche il Pratello.

Ma la svolta non arriverà a breve, poiché -chiarisce ancora Mazzanti- quello della dotazione per il Pratello "non si trova nel primo pacchetto delle pedonalizzazioni, ma dovrà entrarci". A ogni modo, garantisce, l'assessore "lo scenario cambierà completamente", riferendosi alla situazione descritta da Cocconcelli.

Botta e risposta sulla ciclabile di via Galliera

Altro punto affrontato in Question Time riguarda la nuova ciclabile di via Galliera, nel tratto tra via dei Mille, Riva Reno e Parigi. E' stato il consigliere di Fdi Francesco Sassone a ricordare delle asserite lamentele di residenti (il riferimento è a una decina di parcheggi cancellati per fare spazio alla ciclabile, ndr).

Su questo argomento l'assessore risponde che la ciclabile in questione è stata tracciata "per favorire e facilitare l'uso della bicicletta nel periodo post lockdown" e che siccome è stato realizzato da poco "l’Amministrazione comunale monitorerà gli effetti della nuova organizzazione del canale stradale". Mazzanti comunque avverte peraltro che "al momento non ci risultano situazioni di criticità tali che inducano la necessità di modifiche all’attuale assetto di via Galliera" e che "i posti auto complessivi sono diminuiti di solo 12 unità passando dai 114 precedenti ai 102 attuali" nel tratto 'alto'.

"Rispetto alla puntuale critica riferita al tratto di via Galliera compreso tra via Riva di Reno e via dei Mille -conclude l'assessora- si sottolinea altresì come la sosta precedentemente consentita sia stata mantenuta al 100%. Inoltre la circolazione su quel tratto di strada prevedeva già il divieto di fermata sul lato sinistro della strada. Nulla pertanto è stato impedito in quel tratto di strada, semmai risultano ora più evidenti infrazioni alle norme del Codice della Strada che, come tali, erano e sono passibili di sanzione".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, bollettino 24 novembre: +2.501, per la prima volta flessione sui contagi settimanali

  • Emilia-Romagna verso la zona gialla, Donini: "Aspettiamo una settimana"

  • Coronavirus Emilia-Romagna: il virus picchia duro, nell'imolese morto un 45enne

  • Martina stroncata dal covid a 21 anni: "La conoscevo da sempre... usiamo meno leggerezza d'ora in avanti nel parlare della malattia"

  • Nuova ordinanza regionale: confermate le misure, altre attività aperte nei prefestivi

  • Covid Bologna ed Emilia-Romagna, il bollettino: l'epidemia rallenta, ma ci sono 50 morti

Torna su
BolognaToday è in caricamento