menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tper, aria condizionata in arrivo su tutti gli autobus di linea

Aumentano anche i bus dotati di pianale per la salita delle carrozzelle. Si punta all'aumento del 20 per cento in due anni dell'uso di energia 'pulita', e spunta commessa per Iia

Per la prossima estate, dopo la chiusura delle scuole, Tper sarà in grado di assicurare ai cittadini di Bologna che il 100% degli autobus in circolazione sarà dotato di aria condizionata. "Quest'anno finalmente ce la faremo", annuncia il dirigente Andrea Bottazzi, anche se "siamo dovuti arrivare al 2017 per riuscirci e quindi non ne siamo tanto contenti".

Se n'è parlato ieri in Comune, nel corso di un'udienza conoscitiva dedicata alla flotta Tper. Attualmente, sui 1.107 bus di cui dispone l'azienda sono 842 quelli con aria condizionata, in aumento rispetto ai 766 del 2014. Rispetto agli altri elementi riguardanti confort e accessibilità, i mezzi con pianale ribassato sono 722 (686 nel 2014), quelli con pedana e postazione per carrozzella 586 (528), quelli con annuncio vocale interno-esterno 791 (738) e quelli con postazione dedicata ai passeggini 316 (241).

Per quanto riguarda l'impatto ambientale, l'obiettivo "è arrivare ad una flotta che non usa più combustibili fossili" e dunque "al 100% sostenibile", afferma Bottazzi: obiettivo "non teorico", visto che oggi la quota è pari al 40% e "nel giro di due anni passerà a più del 60%". Intanto, ad oggi, la flotta comprende 89 bus elettrici, 267 a metano, 55 ibridi (per questa tipologia "abbiamo una delle flotte più grandi d'europa") e 685 diesel, di cui 11 di categoria Euro 6. "Quasi tutti" questi veicoli sono dotati di dispositivi per l'abbattimento delle emissioni, aggiunge il dirigente: "Complessivamente sono solo 218 i mezzi che non li hanno, per i quali tuttavia si prevede nel tempo la sostituzione".

Guardando ai chilometri percorsi in un anno dai bus, il calo del gasolio è "sistematico e costante", spiega Bottazzi: nel 2016 si parla di 23,3 milioni contro i 10,2 percorsi a metano e gli 807.000 a trazione elettrica. Sul fronte ferroviario, Tper dispone di 94 treni di cui 35 elettrici. Tra gli "investimenti avviati e futuri", Bottazzi segnala innanzitutto che nel corso del 2017 arriveranno 56 bus a gasolio Euro 6 (gara conclusa). La flotta a metano, invece, prevede rinforzi per 15 mezzi con gara gia' in corso e altri 31 con gara da avviare. Altri 12 bus nuovi si aggiungeranno a quelli ibridi (gara conclusa) e, per quanto riguarda il ferro, arriveranno sette elettrotreni ordinati per l'ampliamento della flotta.

Tper potrà inoltre contare su 55 bus elettrici nell'ambito del progetto Pimbo, 35 dei quali "li fornirà Industria italiana autobus", spiega Bottazzi: la produzione nazionale "non possiamo privilegiarla ma neanche la penalizziamo, offriamo le stesse chanches a tutti". In particolare, "entro il 31 marzo usciranno le gare per l'utilizzo dei fondi Por-Fesr che la Regione ha messo a disposizione delle quattro aziende dell'Emilia-Romagna per l'acquisto di bus ecosostenibili dedicati alle aree urbane", spiega Bottazzi: si parla di mezzi filobus (con batteria) e a metano, che saranno utilizzati sulle linee 13, 14, 32 e 33.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Bologna usa la nostra Partner App gratuita !

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Arredare

Come trasformare una finestra in un piccolo balcone

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento