menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto di repertorio

Foto di repertorio

Uomini in fuga nelle fogne, continuano le indagini: nuovo sopralluogo

Due uomini sono stati inseguiti nei cunicoli della rete fognaria e uno di loro si è sentito male. Non è ancora stato chiarito il motivo della 'discesa'. Gli inquirenti sono alla ricerca di attrezzi da scasso

Erano stati visti calarsi da un tombino la notte tra il 1° e il 2 luglio, così alcuni residenti di via del Porto avevano chiamato il 113. Due uomini di origine campana sono stati 'inseguiti' nei cunicoli della rete fognaria dagli agenti e portati in superificie.

Interrogati dagli inquirenti, hanno fornito spiegazioni vaghe sul motivo della "discesa", ma le indagini non si sono interrotte, infatti polizia e vigili del fuoco ieri hanno effettuato un altro sopralluogo alla ricerca di eventuali attrezzi da scasso abbandonati dai due campani. Da quanto si apprende, è sempre più forte il convincimento che si trattasse di un tentativo di accesso a strutture sensibili, come gli istituti di credito, non andato a buon fine. 

Uno dei due fuggischi si era sentito male nei sotterranei, così sul postosi erano portati i Vigili del Fuoco, i sommozzatori, i sanitari del 118 e i tecnici Hera che, attraverso le mappe e un termorilevatore, alle 4 del mattino sono riusciti a individuarlo privo di sensi, poi il trasporto in ospedale. 

A dicembre 2015 Furto in banca in via Mazzini, i ladri erano passati proprio dalle fogne per arrivare nella sala server della sede del Credito di Romagna in via Mazzini (angolo via Mengoli), ma era scattato l'allarme che li aveva lasciati al buio. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Lo sapevi che .... anche Bologna aveva un porto?

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento