Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Via delle Moline pedonale, residenti e commercianti: "Un progetto già deciso, porterà degrado e problemi alla viabilità"|VIDEO

Ieri sera l'incontro con l'amministrazione. Preoccupano la gestione del traffico e, soprattutto nelle ore serali, la "movida sfrenata" e lo spaccio

 

"Non è stato un confronto con i cittadini, ma l'illustrazione di un progetto già approvato, appaltato e deciso". Così alcuni residenti e commercianti della zona di via delle Moline e via Capo di Lucca, ora interessate dai lavori Hera, che si oppongono alla pedonalizzazione dell'area e all'installazione di una decina di panchine: "Tutti sono contrari, non c'è un solo parere concorde da parte di chi vive e lavora in questa zona".

Preoccupano la gestione del traffico e il timore, soprattutto nelle ore serali, la "movida sfrenata" e lo spaccio. 

Il comitato "Capo di Lucca esiste dal 2011, abbiamo lanciato una petizione e una raccolta firme - alla Gelateria delle Moline - siamo assolutamente contrari alle panchine, non tanto, come dice Mazzanti, come elemento che favorisce il crimine, ma andrebbero collocate in una piazza non in una via. Creeranno sicuramente problemi la sera e la notte, abbiamo avuto per anni cori da stadio e bonghi, via Capo di Lucca è già ora un orinatoio. Cambierà anche il senso di marcia, pensano di gestire la viabilità di via di Capo di Lucca con entrata e uscita da via Irnerio, ma non c'è spazio". 

Dopo le lettere dei residenti, alle 19 di ieri, 6 aprile, si è tenuto l'incontro online con l'assessore alla Mobilità Claudio Mazzanti, la presidente del Quartiere, Rosa Maria Amorevole, e alcuni tecnici. 

"Se i residenti non sono contenti, perchè si fa questo progetto? - ha detto Gabriele Puddu, residente in via delle Moline - nessuno ha risposto, ma è una volontà politica. Quando l'amministrazione si è messa contro i residenti del quartiere Santa Viola, le elezioni le vinse Guazzaloca.,, Non sapevano neanche che al civico 20 ci fosse un garage e a un disabile hanno detto che può entrare in macchina dalle 20 alle 10 del mattino, altrimenti deve chiamare un taxi". 

"Il problema lo possiamo andare a risolvere solo con una collaborazione proficua tra amministrazione e questura, per non allargare il degrado di via Petroni fino qui - secondo Alessio Ruiu, commerciante e attivista del Movimento 5 Stelle - non siamo in disaccordo con la riqualificazione della zona, ma l'incontro di ieri è stata una presentazione, non un confronto o una ricerca di mediazione". 

Potrebbe Interessarti

Torna su
BolognaToday è in caricamento