menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto Marco Piazza

Foto Marco Piazza

Centro meteo in via Stalingrado, sopralluogo nella ex Manifattura Tabacchi

Un sopralluogo della commissione Ambiente del Comune ha messo in luce gli interni della enorme struttura, destinata a ospitare il Centro Meteo europeo e altri centri di ricerca universitari

Spazi enormi, in gran parte vincolati dalla Sovrintendenza per il loro valore storico, e destinati a un futuro migliore. Sono le immagini che emergono dalla seduta congiunta della commissione consiliare comunale "Territorio e ambiente" e delle commissioni consiliari della Città' metropolitana "Affari generali" e "Istruttoria atti", durante un'udienza conoscitiva con visita dei locali che ospiteranno il Centro meteo europeo, la cui gara è stata aggiudicata per essere ospitata sotto le Due Torri.

"Oggi siamo andati in visita all'ex manifattura tabacchi -scrive il grillino Marco Piazza su Facebook- abbandonata da troppi anni dopo la (mai del tutto chiarita) vicenda della British American Tobacco. In quest'area entro il 2019 sorgerà il futuristico Tecnopolo, in cui si insedieranno tra gli altri CNR, Istituto Ortopedico Rizzoli, ARPAE e soprattutto il datacenter del centro intergovernativo per le previsioni meteo che si trasferisce dall'Inghilterra a Bologna".

Ma le aree del complesso di via Stalingrado per ora rimangono in uno stato di abbandono, che spesso sono al centro di fatti di cronaca, non ultimo lo spaccio di droga e il riparo di tossicodipendenti.

"Sarebbe fantastico collegare quel pezzo di ferrovia", dice l'assessore alla Ricerca della Regione Emilia-Romagna, Patrizio Bianchi, indicando i binari che corrono di fianco all'ex Manifattura tabacchi. Si tratta della cosiddetta linea di cintura, usata per il trasporto merci, che teoricamente offre due possibilità: è lungo quel tracciato, infatti, che dovrebbero svilupparsi la linea 6 del Sistema ferroviario metropolitano e il tram promesso dal sindaco Virginio Merola. Aggiungere questo tassello "sarebbe fondamentale", dichiara Bianchi, presente anch'esso al sopralluogo.

Di "un'opportunità fantastica", parla anche Clemens Kusch, partner italiano dello studio Gmp-Von Gerkan Marg di Amburgo, che nel 2012 ha vinto il concorso per la riqualificazione del Tecnopolo: non a caso, il progetto presentato per la gara prevedeva anche una fermata ferroviaria.

Per quanto riguarda l'avanzamento del progetto complessivo, per il primo lotto (dove andranno realtà come Università, Istituto ortopedico Rizzoli, Enea e Arpae) il bando è in fase di aggiudicazione e i cantieri dovrebbero avviarsi tra agosto e settembre, con due anni e mezzo di lavori previsti. Per gli altri lotti le gare dovrebbero partire entro la fine dell'anno. Il data center del Centro meteo dovrà essere pronto nel 2019, per garantire il trasferimento dall'attuale sede di Reading (una nuova visita della delegazione del Centro meteo e' prevista a giugno).

"Siamo nella fase di elaborazione del progetto definitivo" per chiudere il mese prossimo, spiega Kusch. In particolare, si sta lavorando per rispondere a due "delle preoccupazioni piu' pressanti degli inglesi", riferisce l'architetto: l'adeguamento antisismico e la sicurezza (l'area del data center sarà recintata, il resto del Tecnopolo no).

Poi c'è il capitolo che riguarda le emissioni acustiche ed ambientali, compreso il caldo che sarà prodotto per refrigerare i calcolatori: il data center "avrà un impatto sul quartiere", ma sono aspetti "su cui stiamo lavorando- assicura Kusch- procedendo con tutti i passaggi necessari per avere l'approvazione del progetto".

Anche i consumi energetici si prevedono "molto elevati", aggiunge il progettista, ma il data center sara' "sostenibile" grazie a fotovoltaico e geotermia. Incassato l'arrivo del data center, il Tecnopolo ha spazio per crescere ancora: ci sono i 25.000 metri quadrati dell'edificio delle Ballette e i 15.000 metri quadrati dove sorgevano le case Popolarissime, "ancora edificabili e a disposizione", ricorda Bianchi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

L'Oroscopo di marzo segno per segno: ecco cosa prevedono gli astri

social

Sanremo: lutto per Ignazio Boschetto de Il Volo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Sanremo: lutto per Ignazio Boschetto de Il Volo

  • Eventi

    Le mostre online da non perdere a marzo

Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento