Lunedì, 2 Agosto 2021
Cronaca

Da Anzola a Leuca in bicicletta: "Sognavo di farlo da tempo, pronto a pedalare per 1230 chilometri"

Stefano Bortolani, gestore di un bar enoteca in provincia, attraverserà l'Italia sul dorso

Stefano Bortolani

Oltre mille chilometri da percorrere in bicicletta è la nuova sfida di Stefano Bortolani, 49 anni di Anzola, che domani partirà per attraversare l’Italia sul ‘dorso’. In una decina di giorni il gestore di un bar-enoteca punta ad arrivare a Santa Maria di Leuca,  dopo aver attraversato l’Appennino emiliano e toscano, i monti Sibillini nell’Appennino umbro-marchigiano, il Gran Sasso e la Maiella per poi deviare verso Matera e Taranto, fino alla costa. Lo abbiamo incontrato a poche ore dalla partenza, per capire cosa spinge una persona in una simile avventura.

Stefano, è tutto pronto?

“Si, partirò giovedì (domani, ndr) verso le 6:30 in sella alla mia city bike. E’ una sfida con me stesso che spero di riuscire a portare a termine. Era da tempo che volevo farlo. Piccolo zainetto in spalla, un cambio per la bici e si parte…”.

Attraverserà l’Italia sul ‘dorso’, ha già fatto una cosa simile?

“Così no. Ho sempre viaggiato molto a piedi o in bicicletta. Ho camminato sulle Alpi e fatto escursioni nel deserto in Marocco. In bicicletta ho già attraversato la Germania, la Francia e l’Austria e sono pronto per questa traversata italiana"

Perché fa viaggi del genere?

“Camminare e pedalare riesce e riconnettermi prima con me stesso e poi con il mondo. Amo l’Appennino e la montagna in generale, e dopo un periodo di stop ho capito che era arrivato il momento di fare questo viaggio che sognavo da tempo. Sulla carta sono 1230 chilometri e pedalerò sul' Appennino emiliano e toscano, sui monti Sibillini nell’Appennino umbro-marchigiano, il Gran Sasso e la Maiella per poi deviare verso Matera e Taranto, fino alla costa"

Quante saranno le tappe?

“Una decina più o meno e ovviamente non ho prenotato niente. Dormirò in qualche piccolo b&b che incontrerò lungo il percorso”

Si è preparato molto?

"Vengo da un periodo di stop e qualche mese fa, progettando questo viaggio, ho ripreso ad allenarmi. Sono pronto, poi vedremo..."

Quando e come è previsto il rientro?

“Ho due settimane di ferie quindi riuscirò solo a scendere, anche se mi sarebbe piaciuto fare molto la risalita. Per questo rientrerò con l’aereo e la bicicletta la caricò su un bus”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Da Anzola a Leuca in bicicletta: "Sognavo di farlo da tempo, pronto a pedalare per 1230 chilometri"

BolognaToday è in caricamento