Bilancio Regione, assessore Calvano: "Conti in ordine, cala la pressione fiscale"

"Oggi la Regione paga i propri fornitori in 47 giorni sui 60 previsti per legge per quanto riguarda la  sanità, e in 18 giorni su 30 per tutti gli altri settori. Le Regioni diventino protagoniste della nuova fase di rilancio dopo la crisi dovuta all’epidemia"

“Siamo di fronte a un bilancio solido e in equilibrio". Così l'assessore Paolo Calvano che oggi ha illustrato ai consiglieri regionali il Rendiconto 2019 che dovrà essere approvato in luglio dall’Assemblea legislativa: vale circa 12 miliardi di euro e pesa per l’8,36% sul Prodotto interno lordo dell’Emilia-Romagna.

"Conti in ordine, cala la pressione fiscale e si riducono i tempi di pagamento dei fornitori. Le Regioni siano protagoniste della nuova fase di rilancio che si apre per il Paese dopo la crisi Coronavirus" ha detto Calvano che ha illustrato l'andamento della spesa regionale: "Abbiamo evidenziato questi risultati al Governo anche in vista della decisioni che verranno prese per quanto riguarda i finanziamenti alle Regioni.  Non c’è solo il tema del finanziamento dei servizi essenziali come la sanità e i trasporti. Ci sono le condizioni affinchè le Regioni diventino protagoniste della nuova fase di rilancio che si apre per il Paese dopo la crisi dovuta all’epidemia di Coronavirus”.

Dal 2015 al 2019 l’incidenza sul Pil regionale della pressione tributaria è passata dal 6,62%  al 6,10%, oltre mezzo punto in meno. In un anno si è verificata una riduzione di 42 milioni di euro del debito, pari oggi a 110 euro pro capite, dato inferiore a quello medio nazionale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Oggi la Regione paga i propri fornitori in 47 giorni sui 60 previsti per legge per quanto riguarda la  sanità, e  in 18 giorni su 30 per  tutti gli altri settori", si legge nella nota di viale Aldo Moro. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maltempo a Bologna e provincia: persone intrappolate dall'acqua, allagato anche l'asse attrezzato

  • Scuola, altri due casi di Covid al Fermi e alle Guido Reni

  • Covid, tre positivi in due istituti scolastici di Bologna. Una classe del Liceo Righi in quarantena

  • Due locali di Bologna tra le '20 Migliori Pizze in Viaggio in Italia'

  • Dolci e leccornie: 5 imperdibili pasticcerie a Bologna

  • Covid, 3 studenti positivi a Castello D’Argile e a Bologna: coinvolte 49 persone

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BolognaToday è in caricamento