menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Eredità Faac, i dipendenti alle Istituzioni: 'Non giocare su pelle di 1.800 famiglie'

Continuano gli appelli per salvaguardare il futuro di una realtà aziendale d'eccellenza del nostro territorio, messa alla prova dalle vicende giudiziarie che la coinvolgono. Sale l'angoscia nei lavoratori

Continuano gli appelli per salvaguardare il futuro della Faac - realtà aziendale d'eccellenza del nostro territorio - messa a dura prova dalle vicende giudiziarie che la coinvolgono. La multinazionale è ora sotto sequestro a causa della disputa nata dall'impugnazione in sede civile, da parte dei parenti del defunto proprietario, Michelangelo Manini, dei testamenti con cui l'imprenditore ha lasciato il proprio patrimonio all'arcidiocesi di Bologna.

Sale l'angoscia nei lavoratori, che hanno deciso così di scrivere una lettera per portare all'attenzione delle istituzioni la loro situazione e le loro paure. "Si sta giocando - scrivono - sulla pelle di un'azienda che dà lavoro a 1.800 famiglie e questo non possiamo e non dobbiamo permetterlo''. Poi i lavoratori invitano ''tutti gli attori in campo ad agire responsabilmente, per portare in tempi rapidi la Faac fuori da questa incerta situazione'', ringraziando i sindaci di Bologna e Zola Predosa e il presidente di Unindustria Bologna ''per l'interessamento manifestato'' dopo l'appello firmato da Vacchi, Merola e Fiorini nei giorni scorsi.

I dipendenti spiegano che, oltre alla crisi che sta vivendo il Paese, ''la nostra azienda sta vivendo un'altra crisi: quella di un'azienda sana che sta rischiando di vedere soffocato il proprio futuro a causa di una vicenda giudiziaria altalenante che, incomprensibilmente, sembra protrarsi all'infinito''. ''Da azienda fiore all'occhiello dell'industria bolognese - aggiungono - ad azienda 'sotto sequestro' praticamente senza possibilità di adempiere ai piani di sviluppo ed a tutte quelle attività che ci hanno reso azienda leader nel mondo. Perché? Questo è inspiegabile ed inaccettabile per lavoratori che tutti i giorni mettono anima e passione in questa azienda''.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento