Venerdì, 6 Agosto 2021
Politica

Barilla, mai spot con gay: "Bravo, ha difeso con coraggio la famiglia tradizionale'

Plauso dal Pdl, che abbraccia il pensiero del patron del Mulino Bianco. Filippi: "Ormai in pochi a difendere la famiglia dall'arrogante ed esibizionistica campagna di comunicazione messa in campo dalla lobby dei gay"

Continua ad alzarsi il polverone intorno alle affermazioni di Guido Barilla ("Mai spot con famiglie gay", ndr). Se il 'patron' del Mulino Bianco da più fronti viene accusato di omofobia e discriminazione (soprattutto centrosinistra), le sue parole trovano consensi soprattutto nel centrodestra.

"Plaudo a Barilla, che ha difeso con coraggio e dignità la famiglia tradizionale, anche nella comunicazione pubblicitaria. Ormai sono rimasti in pochi a difendere la famiglia dall'arrogante ed esibizionistica campagna di comunicazione messa in campo dalla lobby dei gay". Così il consigliere regionale dell'Emilia-Romagna Fabio Filippi, (Pdl).

"Barilla non si deve scusare, ha detto una cosa logica e naturale, ossia che l'unica famiglia contemplata dalla Costituzione italiana è quella fondata sul matrimonio fra persone di sesso diverso - ha aggiunto -. In questi giorni si è vaneggiato sul fatto che la donna che 'serve a tavola' sarebbe una sorta di minus, un essere inferiore, come ha lasciato intendere la presidente della Camera Boldrini; una comunista che forse sogna il ritorno alla Comune di Parigi ed alla soppressione della famiglia. Mia moglie ha dichiarato: 'servo in tavola e sono felice'".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Barilla, mai spot con gay: "Bravo, ha difeso con coraggio la famiglia tradizionale'

BolognaToday è in caricamento