rotate-mobile
Politica

Cooperative. Garagnani: "Facchini pagati meno delle operaie di Barletta!"

Il pidiellino affonda sulle cooperative: alcune svolgono attività economiche perciò "ricevono agevolazioni ingiustificate". Poi la sferzata ai sindacati: "Sveglia"

"A Bologna ci sono facchini dipendenti di cooperative che vengono pagati all'ora meno di quanto erano pagate le operaie morte a Barletta". Lo ha sostenuto il deputato del Pdl, Fabio Garagnani, durante la conferenza stampa nella quale ha presentato la sua proposta di istituire una commissione parlamentare d'inchiesta sull'organizzazione e sulle attività delle cooperative.

SVEGLIA SINDACATI. Per Garagnani, anche i sindacati dovrebbero "darsi una svegliata. Non voglio generalizzare, ma spesso è molto restio nel verificare certe situazioni". Per il deputato, occorre distinguere nettamente le coop con una funzione sociale e mutualistica da quelle che svolgono un'attività prevalentemente economica e che, secondo Garagnani "ricevono agevolazioni fiscali ingiustificate. Sono state ridotte, ma sono ancora presenti. Inoltre - ha spiegato - lo strettissimo rapporto tra cooperative rosse e mondo politico locale della sinistra, in Emilia-Romagna e non solo, influenza la vita pubblica". La commissione d'inchiesta andrebbe a "chiarire ed eliminare le forme di monopolio che ci sono".

Garagnani non è nuovo a polemiche con il mondo cooperativo: a metà ottobre, nel corso di un controllo della guardia di finanza sulla sua automobile aveva invitato i finanzieri a vigilare anche sulle coop. A fine settembre se l'era invece presa con la festa della Liberazione, proponendo di sostituire il 25 aprile con il 18 aprile, giorno delle elezioni politiche vinte dall'allora democrazia Cristiana guidata da Alcide De Gasperi sul fronte popolare.

 

(ANSA)
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cooperative. Garagnani: "Facchini pagati meno delle operaie di Barletta!"

BolognaToday è in caricamento