Giovedì, 17 Giugno 2021
Elezioni Bologna 2021

Elezioni Bologna. Il centrodestra non trova la quadra, slitta ancora l'investitura del candidato

Papabili candidati per il cdx Battistini e Mugavero. Ma i timori aumentano, se il nome non arrivasse entro breve "campagna elettorale senza la tempistica giusta per lavorare bene"

Se si è trovata la quadra trovata per Roma e Torino, a Bologna ancora latita il candidato investito ufficialmente dal centrodestra. Serve ancora tempo. Si parla di almeno una settimana. Il vertice di ieri sulle amministrative non ha sciolto infatti tutti i nodi, rinviando a mercoledì il punto sull'Emilia-Romagna. La nota del centrodestra a fine summit, del resto, parla chiaro: c'è stata "piena sintonia" sì, ma nel puntare su Enrico Michetti candidato sindaco per Roma in ticket con Simonetta Matone che sarà prosindaco, su Paolo Damilano candidato sindaco a Torino e nel dire che "entro la settimana sarà ufficializzata la candidatura per la regione Calabria".

Su Bologna, come a Milano, invece i giochi restano  da definire.

Il leader della Lega, Matteo Salvini, ha spinto per figure civiche -e sotto le Due torri ci sono almeno un paio di identikit già in ballo -Fabio Battistini e Roberto Mugavero -e nei giorni scorsi aveva fatto capire che la scelta sarebbe caduta su uno dei due. "A Bologna abbiamo Battistini e Mugavero, la prossima settimana prenderemo una decisione", erano appunto le parole attribuite al leader della Lega venerdì scorso.Dunque, serve altro tempo e forse le questioni ancora risolvere ruotano appunto all'equilibrio tra i due centri su cui le scelte sono ancora da fare. Dall'esito della virata che ci sarà a Milano potrebbe discedere l'opzione bolognese. Sotto le Due torri, Battistini così incassa l'ulteriore pausa di riflessione, ma torna a 'consigliare' di non allungare troppo i tempi. Del resto, anche Giorgia Meloni, leader di Fratelli d'Italia, l'altra sera in tv definiva una "priorità" impellente arrivare a scegliere i nomi dei candidati del centrodestra evitando di rinviare eccessivamente le scelte.

Da Bologna pronta la replica. "Io non entro, perchè non voglio entrarci" nelle dinamiche del tavolo nazionale del centrodestra, "e rispetto le liturgie dei partiti perchè capisco che sono complicate", dice Battistini. Tuttavia, avvisa parlando alla 'Dire', "oltre mercoledì prossimo faccio fatica a immaginare che una campagna elettorale di un candidato da lanciare abbia la tempistica giusta che serve per lavorare bene. Oltre mercoledì andiamo in difficoltà".  

 Battistini tira dritto: "Non prendo le distanze dai partiti, ma non mi fermo" 

Centrodestra ed elezioni, Forza Italia inaugura sede e striglia: "Serve un candidato, o sembreremo deboli"

Comunali, l'ex ministro Gasparri: "La sinistra è divisa, partita aperta a Bologna" 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni Bologna. Il centrodestra non trova la quadra, slitta ancora l'investitura del candidato

BolognaToday è in caricamento