Giovedì, 13 Maggio 2021
Politica Centro Storico / Via Irnerio

Renzi alla Montagnola: contestazioni dei collettivi finite con tre denunce

Forze dell'ordine schierate per l'arrivo del premier: oltre agli insegnanti che protestano per la riforma della scuola, presenti anche i collettivi e i centri sociali di ritorno dalle contestazioni di Milano

Foto di HoboBologna, pagina Facebook

Tensione oggi per l'arrivo di Matteo Renzi a Bologna. Alla fine del pomeriggio 'caldo' fuori dai cancelli della Montagnola sono state tre le persone dei collettivi denunciate per resistenza a pubblico ufficiale e un'altra per detenzione di oggetti atti ad offendere.

A ridosso dell'arrivo del premier erano stati chiusi i cancelli del Parco dalla Polizia e collettivi hanno cercato di forzare l'ingresso senza riuscirci. Appesi all'entrata che da su Piazza VIII Agosto alcuni striscioni con messaggi contro il Governo: "Io non lavoro gratis" e "Sfiduciamo". A un certo punto sono partiti cori e lanci di uova contro gli agenti di Polizia e la tensione è cresciuta.

Una donna (sembrerebbe siano stati diverse le persone soccorse) è rimasta ferita negli scontri fra agenti e collettivi (pare però che lei sia estranea al gruppo) e sono state fermate tre persone dei collettivi, come confermato anche da Hobo sui social attraverso un appello : "Tre compagni fermati, accorriamo tutti in Montagnola!". I tre fermati sono stati rilasciati poco dopo le 17.30.

PARCO BLINDATO GIA' DALLA MATTINA. Montagnola blindata oggi per l'arrivo del premier Matteo Renzi per la giornata conclusiva della Festa dell'Unità. La sua partecipazione è stata confermata e sono due le manifestazioni annunciate: quella di centri sociali e collettivi, di ritorno da Milano per la protesta contro l'Expo (nessuno dei 'bolognesi' pare sia stato fermato dopo le devastazioni di ieri) e quella organizzata da docenti, genitori e sindacati contro la riforma della scuola, a suon di pentole e coperchi. L'intervento di Renzi è previsto per le 16.00.

Il Partito Democratico di Bologna si affida dunque alle autorita' che devono garantire l'ordine pubblico. Il clima, del resto, e' gia' incandescente. In piu', si aggiungono i due precedenti vissuti proprio alla Festa dell'Unita': la 'cacciata' del ministro dell'Istruzione, Stefania Giannini, e gli scontri tra Hobo e Forze dell'ordine la sera in cui in Montagnola era ospite il ministro del Lavoro, Giuliano Poletti.

A BOLOGNA ANCHE CUPERLO. Oltre a Renzi, alla Festa dell'Unita' di Bologna oggi anche uno dei leader della minoranza interna al Pd, Gianni Cuperlo, che di Renzi fu sfidante alle primarie. Scortato dal luogotenente di SinistraDem in Emilia, Andrea De Maria, Cuperlo in tarda mattinata alla festa del Pd di Borgo Panigale, al parco Cevenini di via Biancolelli, per salutare i volontari. Poi, verso le 14.30,Cuperlo è stato in Montagnola per la chiusura della Festa nazionale dell'Unita' col premier e leader del Pd.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Renzi alla Montagnola: contestazioni dei collettivi finite con tre denunce

BolognaToday è in caricamento