Porretta: il punto nascite riapre in via sperimentale

L'annuncio del sindaco di Alto Reno dopo il summit in Regione

La tanto attesa notizia è arrivata: il punto nascite di Porretta Terme aprirà di nuovo, ma in fase seprimentale. A darne l'annuncio è il sindaco di Alto Reno Terme Giuseppe Nanni dopo il summit in Regione.

Presente il primo cittadino di Alto Reno, il Presidente Stefano Bonaccini, l'assessore alla sanità Sergio Venturi, il sottosegretario al Ministero della Salute Sandra Zampa e i sindaci Enrico Bini di Castelnovo Monti, Luciano Biolchini di Pavullo e Diego Rossi di Borgo Val Di Taro, dove 5 anni fa hanno chiuso i battenti le sale parto. 

"La Regione ci ha comunicato che sarano riaperti in fase sperimentali i quattro punti collocati in zone disagiate di montagna - racconta a BolognaToday Nanni - Adesso la Asl di riferimento si attiveranno subito per le dovute procedure, e crediamo che questa sia una grande svolta. I punti nascita sono fondamentali per questi territori. Sui tempi ancora non sappiamo, perché dipende tutto dalla Ausl. A Porretta, ad esempio, il punto è stato chiuso cinque anni fa e sono state portate via anche le attrezzature, ma siamo molto soddisfatti di essere riusciti a farlo riaprire".

Per garantire la sicurezza delle mamme, dei nascituri e degli operatori sanitari, potranno accedere al protocollo tuttele donne senza precedenti di gravidanze complicate, gravidanze a rischio, complicanze post partum materno-infantili; donne con gravidanze fisiologiche fino al termine e controlli in gravidanza espletati.

Le donne incinte saranno inserite nel protocollo su base volontaria e assistite nella funzione del parto localmente, nei quattro punti nascita della montagna.

Diventare mamma in Appennino, senza punti nascita: ”Nove mesi di angoscia” 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, bollettino 24 novembre: +2.501, per la prima volta flessione sui contagi settimanali

  • Il Covid fa la sua prima vittima fra i sanitari del S.Orsola: morto a 59 anni l'infermiere Sergio Bonazzi

  • Siglata nuova ordinanza. Riaperture negozi, corsi e lezioni di ginnastica a scuola: ecco cosa cambia

  • Giornata del Parkinson, le neurologhe: "Per combattere la malattia, tre tipi di terapie avanzate"

  • Dati Covid confortanti: l'Emilia-Romagna verso la zona gialla (ma non subito)

  • Mangia la pizza e finisce in ospedale con un filo metallico nell'esofago: due denunce

Torna su
BolognaToday è in caricamento