Covid, nuovo focolaio corriere Tnt: chiuso il magazzino, test per tutti i lavoratori della logistica

26 sono asintomatici e 3 sintomatici. Ancora 3 nuovi casi da Bartolini. Tutti i contagiati sono in isolamento

Alle ore 12 del 10 luglio, a Bologna si registrano 36 nuovi casi di positività a SARS-Cov2 (33 asintomatici e 3 sintomatici). 29 nuovi casi sono all’interno del focolaio dell’azienda di logistica TNT Express, di cui 26 asintomatici e 3 sintomatici. 3 nuovi casi sono all’interno del focolaio “Bartolini” e 4 sono in focolai familiari. 

Come fa sapere Ausl Bologna, tutti i nuovi casi (22 sono residenti nel territorio dell’Azienda Usl di Bologna) sono già in isolamento domiciliare o, in alternativa, in luoghi offerti dalle Aziende Sanitarie, dove poter trascorrere il periodo di quarantena.

Coronavirus Emilia Romagna, bollettino 10 luglio: focolaio impresa di logistica, +36 casi a Bologna

L’attività di contact tracing, effettuata tra l’8 e il 9 luglio presso l’Azienda di Logistica ha prodotto complessivamente l’esecuzione di 214 tamponi. Allo stesso tempo sono stati disposti complessivamente 65 isolamenti fiduciari domiciliari tra i contatti stretti che sono stati evidenziati nel corso delle inchieste epidemiologiche. La prossima settimana proseguirà l’attività di contact tracing tra eventuali nuovi contatti stretti che potrebbero emergere dall’approfondimento delle inchieste epidemiologiche.

l servizio sanitario "ha saputo circoscrivere rapidamente ogni nuovo focolaio, compreso l'ultimo a Bologna: tutti i casi vengono trattati con la massima attenzione, in modo da mantenere assolutamente sotto controllo il contagio", sottolinea l'assessore regionale alla Sanità, Raffaele Donini. "Non vogliamo bloccare una filiera così nevralgica come quella della logistica, ma non possiamo tollerare alcun rischio per la salute e la sicurezza di tutti gli emiliano-romagnoli. Per questo, in pochi giorni definiremo un'ordinanza regionale che renderà i test sierologici obbligatori per tutti i lavoratori del settore". Afferma ancora Donini: "Vogliamo continuare a tenere alta l'attenzione. Non ci siamo mai permessi alcuna sottovalutazione e non inizieremo di certo ora: rispettiamo tutti le norme di sicurezza, per la tutela di ognuno e della salute pubblica, per non vanificare gli sforzi gia' compiuti".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La sede di lavoro, interessata dal nuovo focolaio, è stata, su prescrizione del Dipartimento di Sanità Pubblica oggetto di attività di sanificazione. La struttura resterà chiusa fino al loro completamento: "Le indagini sono ancora in corso tutte orientate a confinare completamente il focolaio e a garantire il corretto isolamento dei casi e dei contatti stretti", conclude Ausl. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm | Scuole, locali, palestre & co: ecco le nuove misure approvate

  • Crollo in via del Borgo: morto al Maggiore lo studente travolto dalle macerie

  • Bar e ristoranti, nuova ordinanza: fissato il termine di chiusure e riaperture

  • 23 ottobre, sciopero nazionale treni e bus: cosa c'è da sapere

  • Gianluca Vacchi firma una cashback card: oltre ai benefit, c'è anche un progetto benefico

  • Trasporti bus e corriere Tper: sciopero il 23 ottobre

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BolognaToday è in caricamento