rotate-mobile
Lunedì, 17 Giugno 2024
Cronaca

Campionati Nazionali Universitari 2015: 23 diverse discipline, 200 gare e 6000 presenze

Questi i numeri della 69ma edizione, al via il prossimo 15 maggio, presentata ieri a Bologna

Presentati ieri a Bologna i CNU 2015 (CAMPIONATI NAZIONALI UNIVERSITARI). Nella sede della Regione Emilia Romagna, il Presidente della Regione Emilia Romagna Stefano Bonaccini ed il Vicepresidente del CUSI Eugenio Meschi hanno illustrato la sessantanovesima edizione dell'evento  organizzato sotto l’egida del CUSI (Centro Universitario Sportivo Italiano). I Campionati Nazionali Universitari si svolgeranno dal 15 maggio al 24 maggio 2015.

La manifestazione organizzata da CUS Parma vedrà coinvolte 23 diverse discipline, 200 gare aperte al pubblico e oltre 6000 presenze attese tra atleti, tecnici e accompagnatori. Non solo lo sport ma anche il territorio: Salsomaggiore è sede gradita a tutti per la ricettività alberghiera che permette alle varie squadre universitarie di alloggiare vicino ai campi di gara consentendo con facilità contatti tra i vari atleti e le varie discipline come d’altra parte lo sport universitario ha sempre cercato di fare.

 “Siamo compagni di viaggio di una bellissima iniziativa che non ha solo un carattere sportivo ma anche formativo e sociale – ha detto il Presidente della Regione Emilia Romagna Stefano Bonaccini -. La nostra attenzione verso lo sport è manifestata dal fatto che abbiamo triplicato i fondi per il sostegno a iniziative e raddoppiato quelli per l’impiantistica, in vista di una nuova legge regionale sullo sport che vedrà la luce tra la fine di quest’anno e l’inizio del prossimo con il coinvolgimento del Coni, delle società e del mondo universitario e scolastico”. “Se l’Italia ospiterà quelle che sono state definite come delle Olimpiadi diffuse, la nostra realtà territoriale si candida a far parte di questa rete, forte della propria tradizione sportiva e degli impianti che può vantare”, ha ribadito Bonaccini annunciando inoltre che giovedì incontrerà il presidente del Coni, Giovanni Malagò.

 “I CNU 2015 rappresentano il primo traguardo importante del percorso Camminare insieme – ha affermato il Vicepresidente del CUSI Eugenio Meschi -. Un percorso che coniuga il camminare con lo sport, il camminare con la salute e il camminare con i tempi. Lo sport è un elemento insostituibile pertanto occorre studiarne il materiali e le tematiche per continuare a supportarlo. Salsomaggiore nell’immaginario collettivo evoca salute, benessere e bellezza. In questa grande stazione termale dimostriamo così che oltre alle miss possono sfilare gli atleti delle università di tutta Italia”.

 “I Campionati Nazionali Universitari sono un evento non facile da organizzare e serve una notevole disponibilità economica per realizzarli – ha spiegato il Presidente CUS Parma Michele Ventura -. La volontà è quella di lanciare un forte messaggio culturale agli studenti per poter “camminare insieme” a loro. Per accoglierli al meglio abbiamo ripristinato tutti gli impianti sportivi che ospiteranno la manifestazione. Tutti i nostri atleti vogliono essere presenti e desideriamo che questo evento lasci qualcosa nel cuore di tutti loro.”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Campionati Nazionali Universitari 2015: 23 diverse discipline, 200 gare e 6000 presenze

BolognaToday è in caricamento