Domenica, 21 Luglio 2024

Centri antiviolenza e report 2022: cosa dicono i dati - VIDEO

A parlare Loretta Michelini, presidente MondoDonna Onlus, che mette in guardia anche su un aspetto poco discusso : "Attenzione alla violenza economica"

Sono state 1.121 le donne accolte nel 2022 nel territorio metropolitano di Bologna, nell’ambito dell’Accordo. Diventano così complessivamente 8.569 le donne accolte dai presidi del territorio dal 2016 al 2022. Il 27% delle donne accolte ha un’età compresa tra i 18 e i 29 anni, nel 26% tra i 30 e i 39 anni. 

Nel 41% dei casi, dichiarano di avere subito violenza di tipo psicologica, nel 28% fisica, seguiti da un 17%, di violenza economica.  Sono 371 le donne che hanno preso contatto con le Forze dell’ordine prima o dopo l’attivazione del percorso con i Centri Antiviolenza e 279 le donne che hanno denunciato il maltrattante prima o dopo l’attivazione del percorso. Positivo il fatto che questi ultimi dati siano in aumento dal 2021, rispettivamente del 19% (da 311 a 371) e del 51% (da 185 a 279). Questo aumento può essere spiegato dal fatto che sempre più c’è un sistema che accoglie il racconto/la narrazione della donna e una maggior possibilità di denunciare l’uomo autore di violenza. Sono aumentati gli strumenti normativi, come ad esempio il Codice Rosso, che garantiscono una risposta tempestiva e un sistema più ricettivo nei confronti del fenomeno.  

Il 56% delle donne dichiara di aver subito violenza dal partner, il 23% dall’ex partner, il 10% da un familiare, il 5% da un amico/conoscente. Pertanto, il 94% delle donne accolte nei Centri Antiviolenza nel 2022 ha subito violenza da una persona conosciuta (partner, ex partner, familiare, amico/conoscente). Nel 2021 il 73,4% delle donne accolte dichiarava di aver subito violenza dal partner o dall’ex partner, a fronte del 79% del 2022.

Si parla di

Video popolari

BolognaToday è in caricamento