rotate-mobile
Cronaca

Civis: entro tre anni 49 filobus prenderanno il posto dei tram della discordia

In via di soluzione la questione Civis: 49 autobus a guida ottica contro i tanto vituperati tram, con la mediazione del Prefetto Tranfaglia. Il Sindaco Merola: "Buona notizia che chiude con un passato di amarezza e preoccupazione"

Manca solo l’ok del Ministero per formalizzare l’accordo raggiunto da Tper e Irisbus e risolvere definitivamente l’affaire Civis: 49 nuovi filobus con sistema a guida ottica che consentiranno di non perdere 182 milioni di euro di finanziamenti previsti dal piano di trasporto pubblico a guida vincolata. Decade anche il contenzioso: Iribus, costruttore del Civis, aveva chiesto i danni a Tper, già Atc, per il blocco dei lavori. Successo quindi per la mediazione messa in atto dal prefetto di Bologna, Angelo Tranfaglia: "Dopo lo stallo, siamo arrivati a concludere il lavoro cominciato sei mesi fa con un nuovo inizio. Ci auguriamo che sia definitivo".

I NUOVI FILOBUS. Entro IL 2014 Irisbus, gruppo Iveco, consegnerà i primi venti veicoli, gli altri ventinove entro il 2015. Il mezzo, un Crealis, euro sei: si tratta di un filobus a trazione elettrica, con la guida a sinistra (il Civis era al centro) con sistema a guida vincolata nella fase di accostamento alle banchine. Nessun costo aggiuntivo per Tper. I 49 Civis fermi al Caab verranno rimossi e ricondizionati per essere venduti ad altri clienti. Soddisfatto il Sindaco Virginio Merola: "Siamo di fronte ad una buona notizia che chiude con un passato di amarezza e preoccupazione". Evitando "di ricorrere a contese legali che avrebbero lasciato per anni in sospesa la città e i quartieri".
 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Civis: entro tre anni 49 filobus prenderanno il posto dei tram della discordia

BolognaToday è in caricamento