Cronaca

Microfono e auricolare all'esame della patente: nei guai 45enne

Pizzicato dall'esaminatore della Motorizzazione e "consegnato" alla Polizia

Probabilmente non era preparato, così ha escogitano lo stratagemma per superare l'esame della patente di guida, ma è stato scoperto. Nel pomeriggio di ieri, infatti, una telefonata al 113 da parte di un esaminatore della Motorizzazione Civile di Bologna, segnalava atteggiamenti e movimenti anomali da parte di un candidato, cittadino pakistano di 45 anni.

Avrebbe dovuto sostenere l’esame per il conseguimento della patente di guida B e, all'interno della camicia, aveva inserito parte di un apparecchio informatico e, una volta pizzicato, per sua stessa ammissione, ha dichiarato che il dispositivo avrebbe permesso di ricevere e comunicare le risposte esatte della prova. 

Sul posto sono arrivati gli agenti della volante: il 45enne è stato trovato in possesso di un telefono cellulare collegato a un microfono a tasto e un minuscolo auricolare nascosto nell’orecchio destro.

E' stato denunciato per tentata indizione in falsità materiale, per aver tentato di frodare la commissione giudicante. 

Un caso simile a marzo scorso, quando una pattuglia del Commissariato di P.S. “Bolognina-Pontevecchio” è stata chiamata a intervenire sempre alla Motorizzazione Civile di Bologna, dove un candidato aveva indossato con telecamera. 

Telecamera nella mascherina per superare l'esame della patente: sospeso e denunciato

Non è mai salito su un'auto, all'esame di guida manda il fratello

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Microfono e auricolare all'esame della patente: nei guai 45enne

BolognaToday è in caricamento