rotate-mobile
Domenica, 26 Maggio 2024
Cronaca Marzabotto

I pini marittimi sono diventati librerie e sculture posizionate lungo la strada: nasce il Viale della Lettura e dei Pensieri

Inaugurato a Marzabotto il viale "della Lettura e dei Pensieri". L’intervento di rigenerazione urbana e culturale è stato realizzato dall’Amministrazione comunale in collaborazione con le Associazioni Pian di Venola Aps e Mano Tesa

Da alberi a luoghi di lettura: a Marzabotto la “cultura circolare" si potenzia. E’ stato inaugurato il Viale della Lettura e dei Pensieri, il percorso dove tronchi dei pini marittimi sono diventati librerie e sculture grazie ad un progetto di rigenerazione urbana portato avanti dall’Amministrazione comunale in collaborazione con le Associazioni Pian di Venola Aps e Mano Tesa.

La sindaca di Marzabotto, Valentina Cuppi, ha commentato: “L’iniziativa portata avanti con le associazioni del territorio ha più di un significato: fare le cose insieme rafforza il senso profondo di comunità e la socialità che in questi ultimi due anni sono venuti un po’ a mancare a causa della pandemia. L’altro aspetto importante da evidenziare è la scelta di promuovere lettura e cultura ovunque, anche in una riqualificazione realizzata dando nuova vita ad alberi che abbiamo voluto trasformare in opere d'arte”.

Una trasformazione iniziata per garantire la sicurezza e proseguita per sostenere la cultura, la lettura di chi transita il Viale. Nelle teche, infatti, sono stati collocati libri e testi, che saranno sostituiti con altri volumi a cadenza periodica. Un modo semplice e concreto per contribuire ad alimentare i pensieri e le idee delle persone. Inoltre, sarà possibile ammirare le sculture realizzate dal gruppo di MotosegArte, alle cui sapienti e creative mani l'Amministrazione ha affidato il compito di far rivivere gli alberi che si erano dovuti abbattere.

I pini marittimi che c’erano, non potendo per ragioni di sicurezza essere mantenuti, sono diventati sculture e librerie e al loro posto l’Amministrazione comunale ha piantato ciliegi donati da Coop Reno, grazie al contributo di doci e clienti delle Green Weeks Coop. Le librerie, invece, fanno parte del progetto “Libera...mente”, delle Associazioni Pian di Venola Aps e Mano Tesa Odv, che nasce in continuità all'apertura dei punti di lettura del paese, proposti e portati avanti da Mano Tesa Odv, dalla Consulta del Volontariato Sociale e dalla Biblioteca Comunale.

BIMBO PRENDE LIBRO-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I pini marittimi sono diventati librerie e sculture posizionate lungo la strada: nasce il Viale della Lettura e dei Pensieri

BolognaToday è in caricamento