Immuni, se ricevi una notifica l'Ausl di Bologna ti fa il tampone

Sul sito la possibilità, in autonomia, di prenotare un appuntamento in via Boldrini: basta mostrare la notifica rossa che avvisa dell'esposizione a rischio

Foto archivio

L'Ausl di Bologna fornisce un tampone a chi riceve una notifica di rischio contagio dall'app Immuni. Basta mostrarla all'operatore.

Il dipartimento di Sanità pubblica dell'Ausl di Bologna dà infatti la possibilità, in autonomia, di prenotare un tampone naso-faringeo, gratuito, in uno dei suoi punti dedicati. L'appuntamento si prende online, sul sito dell'Ausl, come avviene per chi torna da un Paese a rischio o risulta positivo ad un test sierologico effettuato in farmacia.

"Chi ha ricevuto una notifica di esposizione a rischio da parte dell'app Immuni deve segnalarlo al suo medico e prenotare un tampone da eseguire in via Boldrini 2 – si legge – al momento del test sarà richiesto di mostrare la notifica di rischio ricevuta, per questo è importante non rimuoverla e non cliccare su 'Ho già contattato il mio medico o l'Asl'. In attesa di eseguire il test e del risultato – continua – è raccomandato di evitare contatti e di porre particolare attenzione al rispetto delle misure igienico-sanitarie. In caso di comparsa di sintomi quali febbre, tosse, difficoltà respiratorie si raccomanda di contattare immediatamente il proprio Medico di medicina generale". 

I tempi di refertazione dipendono dal laboratorio di analisi che processa i tamponi e possono variare da 24 a 72 ore in funzione della quantità di tamponi processati giornalmente. 

Notifiche Immuni: "Aprire l'app ogni giorno"

L'app, in base agli ultimi dati disponibili, è stata scaricata da oltre 9 milioni di italiani ma in molti denunciano ritardi o mancate segnalazioni di contatti rischiosi. Molti utenti si sono accorti soltanto aprendo l’app che Immuni aveva rilevato un contatto a rischio, senza ricevere alcuna notifica.  

Così, al momento, come suggerisce anche l'interfaccia di Immuni, è consigliato aprirla quotidianamente per fare in modo che si aggiorni, aggirando possibili bug, ed eventualmente si scopra in tempo di aver avuto un contatto con qualcuno risultato poi positivo al coronavirus.

VIDEO | La protesta dei lavoratori dello spettacolo

Nuova ordinanza Bonaccini, centri commerciali chiusi nel fine settimana: ecco dove

Seconda ondata Covid e posti letto in ospedale: "Prioritario mandare avanti attività ordinarie"

Nell'hub di terapia intensiva del Maggiore: "La guerra si vince fuori" | VIDEO

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, bollettino 24 novembre: +2.501, per la prima volta flessione sui contagi settimanali

  • Emilia-Romagna verso la zona gialla, Donini: "Aspettiamo una settimana"

  • Coronavirus Emilia-Romagna: il virus picchia duro, nell'imolese morto un 45enne

  • Martina stroncata dal covid a 21 anni: "La conoscevo da sempre... usiamo meno leggerezza d'ora in avanti nel parlare della malattia"

  • Nuova ordinanza regionale: confermate le misure, altre attività aperte nei prefestivi

  • Stato di crisi: "Non c'è mobilità, non ci sono i ristori": in autostrada i distributori chiudono

Torna su
BolognaToday è in caricamento