Nuova ordinanza, i Verdi: "Mercati contadini chiusi con un tweet"

"Solo il 27 ottobre, in una riunione sollecitata dagli agricoltori, erano state concordate con l’Assessore Aitini, le misure di sicurezza esplicitate nell'ordinanza"

Dapprima si era pensato a una sorta di deroga, ma nel pomeriggio di ieri una nota del Comune di Bologna ha chiarito che i mercati all'aperto sono vietati, come specifica la nuova ordinanza regionale: "Niente mercati in area pubblica o privata a meno che non vi siano Piani dei Comuni che prevedano regole di specifiche (perimetrazione, varchi di accesso e uscita distinti, sorveglianza pubblica e privata sull'applicazione delle regole di distanziamento e sicurezza)", il comune chiude tutti i mercati, inclusi i mercati contadini.

"Ancora una volta si associa il concetto di sicurezza sanitaria al modello esclusivo della grande distribuzione/supermercato - scrivono i co-portavoce dei Verdi di Bologna, Barbara Fabbri e Alessandro Fabianelli - facendo passare l'idea che un mercato all'aperto con regole già ampiamente discusse e prestabilite, non lo sia".

In pratica, sottolineano: "I mercati contadini sono stati chiusi con un tweet come in primavera", ovvero quello che il Comune ha postato nella serata di ieri, 12 novembre. 

"Solo il 27 ottobre, in una riunione sollecitata proprio dagli agricoltori per anticipare il peggioramento della pandemia, erano state concordate con l’Assessore Aitini, le misure di sicurezza esplicitate nella sopracitata ordinanza regionale - continua la nota - nel frattempo, rileviamo che, in San Donato, si costruisce l'ennesimo supermercato a distanza di poche decine di metri da altri già esistenti e non possiamo che esprimere la nostra contrarietà alla giunta Merola che suona il de profundis per l'agricoltura di qualità e obbliga la cittadinanza a frequentare luoghi chiusi. Oggi nuovamente come Verdi-Europa Verde chiediamo di ripensare questa decisione per offrire più opportunità alla cittadinanza e per tutelare, in particolare, le tante aziende agricole a conduzione familiare che hanno bisogno di queste modalità di vendita diretta, in quanto hanno già sperimentato costi non sostenibili nelle consegne a domicilio. Un'altra città è possibile!"

Nuova ordinanza regionale, il Comune chiarisce: da sabato stop anche ai mercati all'aperto

In un primo momento agli ambulanti della Piazzola erano arrivate delle voci secondo le quali la nuova ordinanza non avrebbe riguardato le attività ordinate e controllate, già predisposte ad alcuni parametri adottati con la ripresa delle attività commerciali post lockdown (giugno): per questo avevano già attivato 9 vigilantes per gestire i varchi di ingresso e di uscita dal mercato.

tweet mercati-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, bollettino 24 novembre: +2.501, per la prima volta flessione sui contagi settimanali

  • Emilia-Romagna verso la zona gialla, Donini: "Aspettiamo una settimana"

  • Coronavirus Emilia-Romagna: il virus picchia duro, nell'imolese morto un 45enne

  • Martina stroncata dal covid a 21 anni: "La conoscevo da sempre... usiamo meno leggerezza d'ora in avanti nel parlare della malattia"

  • Nuova ordinanza regionale: confermate le misure, altre attività aperte nei prefestivi

  • Covid Bologna ed Emilia-Romagna, il bollettino: l'epidemia rallenta, ma ci sono 50 morti

Torna su
BolognaToday è in caricamento