rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Cronaca Monghidoro / Frassineta di Monghidoro

Scomparso 9 anni fa da Monghidoro: 'Il caso Menetti va riaperto'

Giallo irrisolto a Frassineta di Monghidoro. L'avvocato della famiglia: "Gli uomini non evaporano. Aveva una vita tranquilla e non è stato registrato nessun movimento bancario dopo la scomparsa. Cerchiamo un nuovo elemento"

Sono passati nove anni da quando Nicola Menetti, 62enne di Toscanella di Dozza, è sparito nel nulla dopo aver fatto visita all'anziana mamma. Era il 20 febbraio del 2009 e la famiglia non si rassegna a una sparizione che sembra davvero non avere alcuna spiegazione. La sua vita era tranquilla: un ex pensionato Telecom con la passione per la bicicletta, una moglie e una figlia, un fratello e la madre, che viveva e vive a Frassineta di Monghidoro, luogo nel quale è stato visto per l'ultima volta. 

Il caso, che era stato archiviato per insufficienza di indizi, potrebbe però essere riaperto visto che la famiglia di Menetti si è rivolta all'avvocato Barbara Iannuccelli (legale che si occupa anche delle scomparse di Biagio Carabellò e del rapper Dome Dama): "Non ci sono lati oscuri, nessuno scenario misterioso, nessun movimento bancario dopo la scomparsa - spiegadi Iannuccelli - stiamo parlando di un pensionato con una vita e delle frequentazioni tranquille, sane. Gli esseri umani non evaporano e devono essere cercati. Sono tanti nove anni senza di lui e contiamo che le indagini possano essere riaperte". 

Quale sarà il suo compito come legale dunque? "ll mio compito è quello di trovare un elemento nuovo per convincere la Procura a riaprire le indagini. Un qualcosa che sia illuminante messo a fianco agli altri elementi. Insieme alla figlia Monia e alla moglie Tiziana stiamo cercando di tornare a quel 20 febbraio 2009 per capirci qualcosa di più". 

Dopo la visita alla mamma, che quel giorno aveva bisogno di assistenza per l'assenza temporanea della badante, era stato visto allontanarsi (pare con uno sconosciuto) dal fratello Sandro e la sua Fiat Multipla fu poi trovata poi proprio lì, di fianco alla casa di famiglia: "Qualcuno, anche a distanza di tanto tempo, potrebbe ricordare qualcosa. Per questo come prima cosa voglio fare un appello agli abitanti della zona di Frassineta e di Monghidoro: se vi è venuto in mente qualcosa che possa esserci utile fatevi avanti". 

Oggi le indagini potrebbero essere semplificate dalla tecnologia? "Certamente. Rispetto al 2009 abbiamo molti più strumenti a disposizione e la scianza potrebbe dare delle risposte che fino ad ora non sono mai state date". 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scomparso 9 anni fa da Monghidoro: 'Il caso Menetti va riaperto'

BolognaToday è in caricamento