Paladozza, gestione al Comune. Nuove partite o si tiene chiuso

Gestione al Comune, ma i costi sono tanti e i fondi scarseggiano: verso la trattativa con società sportive per racimolare incassi. Papabili Effe Biancoblù, Virtus e Libertas Basket

Dopo la vicenda Sacrati, la gestione del Paladozza passa nelle mani del Comune di Bologna, che però lamenta costi di gestione alti e soldi pochi. "Il  Comune  di  Bologna - ha annunciato oggi l'Assessore allo Sport Luca Rizzo Nervo - assumerà da domani la gestione diretta del Palazzo dello  Sport  di Bologna. Gestione che comporta costi onerosi che il Comune deve  assolutamente  coprire  con  le  entrate;  non  è  infatti  possibile immaginare  un  disequilibrio tra le entrate che preventiviamo e le uscite, men  che  meno  nella  situazione  in cui versano oggi i bilanci degli enti locali".

RISCHIO CHIUSURA PALAZZETTO. Non potendo permettersi un "buco nell'acqua" con una gestione fallimentare e in perdita, l'Amministrazione comunele va cauta: "Senza  la  previsione  di  avvicinarsi  significativamente  ad  un equilibrio - continua Rizzo Nervo - tra  entrate  ed  uscite  il  Comune potrebbe anche valutare la possibilità  di tenere chiuso il Palazzo dello Sport evitando il rischio di spese non sopportabili. "

SOLUZIONI: EFFE BIANCOBLU'-LIBERTAS BASKET-VIRTUS. Per fugare il pericolo di inattività del palazzetto, il Comune sta valutando trattative con le società sportive per cercare di far quadrare il bilancio a fine anno. Il Paladozza dovrebbe ospitare alcune partite di Effe Biancoblù, Virtus e Libertas Basket:"Abbiamo  aperto  una  trattativa con  le  società professionistiche  di  basket di Serie A e Legadue: Effe Biancoblù, Virtus e Libertas Basket. Ho riscontrato un’ampia disponibilità da parte di tutti i  soggetti:  da  un  lato  la  possibilità  da  parte di Effe Biancoblù di utilizzare  il  Palazzo  dello  Sport per far giocare la prima squadra e le giovanili  e  della  Libertas di giocare con prima squadra e giovanili. Con Effe  Biancoblù  siamo  vicini  ad un accordo complessivo, che li riconosca capofila  di un progetto, che includa anche gli spazi e la sponsorizzazione all’interno del Palazzo. C’è  stata  comunicata  viceversa  da Virtus la disponibilità di giocare al PalaDozza solo alcune partite di campionato."

Quanto messo in pista finora potrebbero non bastare, così l'Assessore: "Questa situazione ci pone nella necessità di valutare, essendoci gli spazi, la  possibilità  di utilizzo dell’impianto da parte di altre squadre che ne hanno  fatto  o  ne  facciano  richiesta.  C’è in questo senso una proposta economica,  che  discuteremo, da parte della società Eagles, per giocare le partite  di  campionato,  rispetto alla quale il Comune di Bologna si rende disponibile  affinché  ci  sia  il  pieno utilizzo del Palazzo dello Sport.Tutto ciò verificata la volontà, esplicitata al Comune con atti formali, di superare  l’attuale  proprietà  della  società  103  e  che  chiederemo  di specificare  nei  tempi  di  realizzazione". 

Rizzo Nervo precisa: "Pur  comprendendo  le  diverse  esigenze  dei  soggetti  e  anche  le  note controversie  fra  le  parti, rispetto alle quali il Comune di Bologna si è fatto per mesi parte diligente per favorire un accordo, e ora nelle mani di giudici  preposti,  in questo quadro di bilancio, non è possibile tenere un Palazzo dello Sport sottoutilizzato rispetto agli obiettivi di bilancio."

PROSSIMI PASSI, UN NUOVO BANDO. Nei  prossimi  giorni  il Comune lavorerà con  Effe  Biancoblù,  per  trovare  una possibile  accordo che possa consentire la soddisfazione degli interessi di tutti e in primis del bilancio del Comune di Bologna. Nel frattempo accelererà le procedure per definire un nuovo bando per il PalaDozza da realizzarsi nel più breve tempo possibile.
Contemporaneamente  il  Comune continuerà  ad  esercitare  tutte  le  strade  legali possibili - annuncioa l'Assessore allo Sport - per vedersi riconosciuto il credito che vanta in relazione alla passata gestione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scambia la moglie per un ladro e chiama i Carabinieri

  • Ubriaca sul davanzale, cade giù dal terzo piano

  • Scossa di terremoto nella notte, avvertita anche nell'Appennino bolognese

  • E' Natale, a spasso per Bologna: le vetrine più originali

  • Neve in arrivo, non solo in Appennino: "Fiocchi anche in collina e possibili sorprese in pianura"

  • Terremoto Toscana: riaperto traffico treni AV e regionali, ci sono ritardi

Torna su
BolognaToday è in caricamento