rotate-mobile
Cronaca Centro Storico

Nuove regole dehors, i comitati centro storico: "Riportano ordine ed equilibrio"

Alzate di scudi da una parte e sostegno pieno dei comitati del centro storico che le condividono e le sostengono

Se da una parte ci sono state alzate di scudi per il nuovo assetto dei dehors nel centro storico deliberato dal Comune, a partire da via delle Moline e via Belvedere, e dintorni, dall'altra i comitati del centro storico condividono e sostengono "in pieno le iniziative dell’Amministrazione Comunale, volte a riportare ordine ed equilibrio nell’utilizzo degli spazi pubblici cittadini", scrivono in una nota a firma Via Petroni e Dintorni Comitato Piazza Verdi Zona Universitaria, Spazio Bianchetti, Comitato Guasto dei Bentivoglio,  Santo Stefano e dintorni, Comitato dei Borghigiani, Scipio Slataper, Comitato Moline (r)esiste, Comitato San Francesco e dintorni, Comitato Capo di Lucca, Comitato Belvedere, Gervasio, Sauro, Comitato Mascarella Vecchia e Comitato di Piazza San Martino e dintorni.

Il Comune, in pratica, modifica i progetti per la concessione dei dehors con l'obiettivo, come spiegato dal sindaco Matteo Lepore e dall'assessora al Commercio Luisa Guidone, di preservare i contesti di pregio storico e artistico. "Meno tavolini (come in via delle Moline) e più qualità". 

"Non era più tollerabile che nella nostra città ogni luogo venisse abusato da un utilizzo commerciale indiscriminato della zona - scrivono associazioni e comitati del centro in una nota - senza regole e rispetto delle esigenze di vivibilità di cittadini e residenti. Gli imprenditori (quelli responsabili che sono la maggioranza) sanno come condurre le proprie legittime attività nel pieno rispetto delle regole, senza arrecare disturbo e danno al proprio vicinato. In questi anni di pandemia sono stati tollerati comportamenti al limite della legalità, che ora non potranno essere più giustificati".

Chiedono dunque "un rapido ritorno alla normalità nello sfruttamento delle risorse che il territorio offre, auspicando che ciò avvenga con equilibrio e rispetto per l’ambiente, per il decoro, l’igiene, la sicurezza e la salute di tutti. E’ nostra ferma intenzione, per il futuro, contrastare e combattere ogni comportamento che non vada in tal senso, avvalendoci di tutti i mezzi che la legge ed il buon senso mettono a disposizione della civile convivenza e del reciproco rispetto". 

Dehors in centro, "no" di Confesercenti al progetto in via delle Moline

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuove regole dehors, i comitati centro storico: "Riportano ordine ed equilibrio"

BolognaToday è in caricamento