menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sicurezza, ecco Task-Force antidegrado, Aitini: 'Le Roveri? Recinzioni, e abbatteremo rifugi'

Parte in quarta il nuovo assessore alla sicurezza in quota dem. L'idea di potenziare i dispositivi inaugurati dal predecessore Malagoli, ma con tempi di intervento più rapidi

Il neo-assessore alla Sicurezza del Comune, Alberto Aitini, lancia il pronto intervento anti-degrado. E' una delle primissime mosse del segretario cittadino del Pd, chiamato nei giorni scorsi dal sindaco Virginio Merola al posto dell'ex fedelissimo Riccardo Malagoli.

"Tutti i lunedì- spiega Aitini- vedrò i dirigenti che lavorano con me e i miei tecnici per fare il punto sulle zone degradate che necessitano di un intervento immediato. Ad esempio zone dove ci sono rifiuti o un accampamento illegale. Cerchiamo in questo modo di intervenire immediatamente se arriva una segnalazione o se ce le accorgiamo noi. Ieri siamo intervenuti in via Petroni dove alcuni cittadini hanno segnalato un problema di sporcizia. Nel giro di un'ora la strada è stata pulita".

Si tratta di una prassi inaugurata dal predecessore di Aitini, ma che ora il nuovo assessore intende potenziare per rendere più stringenti i tempi di risposta dell'amministrazione. Quella del lunedì "è una riunione che già c'era. Io la vorrei non solo confermare, ma la vorrei implementare e farne il nostro metodo di lavoro. Noi- sottolinea ancora il democratico- dobbiamo fare il modo che l'amministrazione intervenga immediatamente nelle situazioni di degrado che si vengono a creare. Perché dobbiamo fare prevenzione, ma non sempre la prevenzione è possibile. Quindi appena i cittadini ci fanno notare una situazione di degrado dobbiamo essere pronti e in tempi rapidissimi intervenire".

Tra i primi interventi ci sono quelli messi in atto dopo il tentato stupro di via Bassa dei Sassi, "un fatto di una gravità inaudita". Stamattina, fa sapere Aitini a margine del Consiglio comunale, "ci siamo occupati dell'area in questione, in gestione alle ferrovie regionali, con le quali ci siamo già messi in contatto per recintare la zona. Si sono anche impegnati ad abbattere alcune ex case cantoniere. Daremo un'attenzione particolare alla zona Roveri" (BIL/DIRE)

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento