rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Cronaca Malalbergo

Scritte no vax anche a Malalbergo, il sindaco: "Vorrei addebitare i costi a queste menti geniali"

I muri sono già stati ripuliti. Altre scritte a Castel Maggiore, sempre degli stessi stile e tenore, vergate con lo spray rosso. 

"Nazisti, salviamo i bambini". E' il tenore delle scritte "no vax" a Malabergo; altre sono state trovate a Castel Maggiore, stesso stile, vergate con lo spray rosso. 

"I nostri dipendenti hanno già rimosso la sporcizia" - ha scritto sui social la sindaca Monia Giovannini - per troppo tempo ho portato pazienza. Ognuno è libero di esprimersi. Non di imbrattare beni pubblici. Con nessun tipo di messaggio. Tanto meno con delle c.... te di questo tipo. Vorrei solo addebitare i costi del personale a queste menti geniali. E comunque la denuncia ai carabinieri la facciamo". 

Nei giorni scorsi, nel mirino degli ignoti writer erano finiti alcuni ospedali, il presidente della regione, Stefano Bonaccini, e il sindaco di Bologna, Matteo Lepore. 

(Foto FB Monia Giovannini)

Lepore e Bonaccini nel mirino dei No Vax

Scritte no Vax agli ospedali di Imola e Bologna

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scritte no vax anche a Malalbergo, il sindaco: "Vorrei addebitare i costi a queste menti geniali"

BolognaToday è in caricamento