rotate-mobile
Mercoledì, 30 Novembre 2022
Cronaca

Il pusher 56enne che spaccia droga e "integratori sessuali"

Benchè 56enne, vive come uno studente fuorisede e di "lavoro" faceva il lo spacciatore. Ora è agli arresti

Vive come un fuori sede, con altri studenti, ma ha 56 anni e di "lavoro" fa lo spacciatore. E' stato arrestato nel pomeriggio di ieri, in un appartamento del quartiere Bolognina dai carabinieri della Bologna centro. 

L'uomo, italiano, con precedenti specifici, è stato ammanettato dopo una perquisizione domiciliare: nell'armadio e nel comò della sua camera da letto sono stati trovati18 grammi di marijuana, 9 grammi di mefedrone, droga sintetica di natura anfetaminica, e potenziatori sessuali, non approvati in Italia e quindi non commercializzabili. E' stato trovato in possesso anche di materiale per il confezionamento delle dosi, pertanto è stato arrestato e dovrà rispondere di detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio. Il processo per direttissima è previsto per la giornata di oggi. 

Alla prefettura, quale assuntore, è stato segnalato un coinquilino, studente di nazionalità francese 21enne, trovato in possesso di 3 grammi di hashish e 1 grammo di marijuana che ha confermato di aver acquistato dal 56enne. 

All'alba di oggi, i carabinieri hanno eseguito 6 misure cautelari e sgominata una banda di pusher che avevano trasformato alcune vie del rione PIlastro in "bazar" della droga. 

Domenica sera, un giovane di 24 anni è stato fermato in via Boldrini dai carabinieri, e arrestato per spaccio. E' stato sorpreso mentre era alla guida della sua auto dopo aver venduto una dose di Mdma, uno stupefacente facente parte della famiglia delle metanfetamine.

Blitz all'alba al Pilastro: "vedette" e pusher nel quadrilatero dello spaccio

Cos'è il mefedrone

Una sostanza di natura anfetaminica, progettata in laboratorio. Nel nostro Paese è fuori legge dal 16 giugno 2010.

Si tratta di una droga, ovvero, come definisce l'Organizzazione mondiale della sanità, di "una sostanza psicoattiva che agisce sul sistema nervoso centrale, provocando alterate percezioni della realtà". Può essere presa in pasticche, oppure in cristalli o polvere bianca che può essere ingerita, sniffata, iniettata, oppure assunta per via rettale. Si può inoltre sciogliere nell'alcool o in qualsiasi altra bibita.

Nelle persone che la assumono provoca euforia, eccitazione, logorrea, resistenza alla fatica, insonnia, inappetenza. Se associata ad alcool e cannabis può essere letale.

Un altro comune effetto collaterale di questa droga sintetica è la vasocostrizione, associata ad agitazione psicomotoria proprio in seguito alla restrizione dei vasi. Il risultato sono dita fredde e di colore bluastro. Gli effetti possono durare fino alle 6 ore.(fonte: Polizia di Stato). 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il pusher 56enne che spaccia droga e "integratori sessuali"

BolognaToday è in caricamento