rotate-mobile
Domenica, 28 Novembre 2021
Cronaca

Terremoto oggi 23 agosto: ultime scosse e news

Dopo alcuni lievi episodi sull'Appennino forlivese, tregua scosse in Emilia, mentre Errani chiede il rinvio sul pagamento delle tasse per tutti i cittadini nell'area del terremoto

Fatta eccezione per alcuni lievi episodi sismici che hanno interessato l'area dell'Appennino Forlivese nelle scorse ore e dopo la chiusura del campo di Crevalcore, l'attenzione è accesa su ricostruzione e ripresa: ma, per aiutare le popolazioni terremotate, il presidente della Regione Vasco Errani fa un appello alla politica italiana.

L'EMILIA DIVERSA DA L'AQUILA. L'Emilia non subirà i danni da troppa burocrazia che hanno afflitto la ricostruzione dell'Aquila. Ne è sicuro il presidente della Regione e commissario straordinario per la ricostruzione, Vasco Errani, che intervistato da Uno Mattina ha detto: "Penso che saremo in grado di dimostrare che è possibile dare risposte di qualità nei tempi giusti e senza burocrazia, grazie al contrasto alle infiltrazioni della criminalità organizzata. Su questo siamo molto molto attenti, perché è un problema serissimo". "Stiamo imparando. Non abbiamo una competenza. Non eravamo preparati al terremoto - ha detto ancora Errani - Ma stiamo cercando di corrispondere al meglio alla necessità di non avere interruzione tra l'emergenza e la ricostruzione. Si stanno costruendo le scuole adesso. Stiamo mettendo a posto gli ospedali, i municipi. Abbiamo lanciato e siamo partiti col piano casa". Errani ha ricordato che dall'1 gennaio 2013 sarà a regime il meccanismo di distribuzione dei 6 miliardi di aiuti varati dal Governo: "Sarà un sistema molto semplice. L'impresa o il cittadino che abbia avuto danni sulla base di una certificazione fatta da un professionista riceverà il riconoscimento da parte del sindaco, e sulla base di questo la banca (come ha precisato il ministro dell'economia, e questo è molto importante, a zero costi per il cittadino, per quello che riguarda il credito e il conto) pagherà gli stati di avanzamento dei lavori. Riconosciuto il credito, quel cittadino va alla banca che ha fatto la convenzione col ministero dell'economia, e sulla base di questo riceverà l'apertura di un conto e saranno pagati via via gli stati di avanzamento".

ERRANI CHIEDE PROROGA TASSE. "Abbiamo fatto una proposta molto seria, equa e semplice, cioé: fino a novembre occorre che ci sia il rinvio sul pagamento delle tasse per tutti i cittadini nell'area del terremoto. Invece per chi ha le case inagibili, per chi ha le imprese che non producono e che hanno danni tuttora rilevanti chiediamo un ulteriore rinvio fino a giugno 2013 perché è evidente che chi ha la casa inagibile e non può entrare nella sua casa non può pagare l'Imu, chi ha un'impresa che non produce non può pagare le tasse di produzione". Lo ha ribadito a Sky Tg24 il presidente della Regione Emilia-Romagna, Vasco Errani. "Ci sarebbe un contraccolpo molto negativo - prosegue Errani - che non solo i cittadini e le imprese di questo territorio, ma il paese intero non si potrebbe permettere, perché noi abbiamo bisogno che venga riconosciuta la spinta e la voglia di ripresa che c'é in questi territori".

LE FORZE DELL'ORDINE. Il comandante delle forze operative terrestri, generale di corpo d'armata Roberto Bernardini, ha visitato le unità dell'esercito impegnate per l'emergenza sisma in Emilia. A Carpi, nel Modenese, il generale è stato accolto dal vice comandante del 1/o comando forze di difesa, generale di divisione Carmelo De Cicco e ha incontrato il personale in azione nelle zone terremotate per garantire la sicurezza delle aree urbane nell'ambito dell'pperazione 'Una Acies'. Dopo, l'alto ufficiale ha incontrato il prefetto di Modena Benedetto Basile. Sono stati infine ispezionati i presidi di sicurezza attivi nel comune di Modena per l'operazione 'Strade Sicure', in particolare quello costituito in procura e tribunale. Per l'occasione, il generale ha incontrato anche il procuratore capo, Vito Zincani.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terremoto oggi 23 agosto: ultime scosse e news

BolognaToday è in caricamento