rotate-mobile
Mercoledì, 25 Maggio 2022
Cronaca Imola

Timoteo, lo "zabatèn" di Imola: "Dal 1946 la sua bottega odora di buono"

E' nato nel 1925 e da 70 anni ripara scarpe e stivali nel suo piccolo negozio: la sua storia è stata ripresa da un gruppo su Facebook ed è diventato un esempio di gentilezza e devozione

Si chiama Timoteo e fa il calzolaio dal 1946, da 70 anni. E lui di anni ne ha 91, con ancora tanta voglia di lavorare come "ciabattino" o "zabatèn" come lui stesso di definisce (perchè lo scarper è tutt'altra cosa, è colui che le scarpe le fa proprio!). La sua bottega, a Imola, è stata raccontata (con il suo permesso) dal gruppo facebook "Sei di Imola se..." per condividere con la comunità locale un'attività commerciale che ha una storia, una bella storia.  

"La sua bottega odora di buono, e di passato, poca chimica, chiodi, martello, e tanta passione per il suo lavoro. Quest’uomo sorridente e gentilissimo sembra uscito dalle pagine di un vecchio libro che narra di tempi andati, quando tutto era a misura d’uomo e la vita scorreva con ritmi meno frenetici...". Questa la descrizione evocativa di uno dei componenti del gruppo, che ha portato sui social il gentile e stacanovista Timoteo.

 
 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Timoteo, lo "zabatèn" di Imola: "Dal 1946 la sua bottega odora di buono"

BolognaToday è in caricamento