menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Via Petroni, piovono multe per la differenziata: 'colpevoli' individuati frugando nei rifiuti

La segnalazione da alcuni cittadini: 50 euro di multa per aver portato fuori nei giorni sbagliati o posizionato in modo errato i sacchetti della carta. Contestazioni sul metodo pressapochista per risalire ai 'colpevoli'

Una nuova questione attraversa la già dibattuta via Petroni. Questa volta al centro della polemiche c'è la raccolta differenziata: alcuni residenti della zona Universitaria infatti hanno ricevuto 50 euro di multa per aver portato fuori nei giorni sbagliati o posizionato in modo errato i sacchetti della carta. Per rintracciare i "colpevoli" pare che i controlli siano scattati aprendo i sacchetti azzurri della carta cercando tracce sull'identità dei sacchi.

LA SEGNALAZIONE AI CONSIGLIERI. Sono i consiglieri di quartiere Folegatti e Sangiorgi a spiegare: "Alcuni residenti nella zona universitaria ci segnalano di avere ricevuto sanzioni amministrative di € 50,00 per avere conferito sacco azzurro Hera vicino postazione RSU sotto al portico in orario e luogo non conforme e di essere risaliti al trasgressore ispezionando il contenuto e trovando nelle buste l'indirizzo del presunto responsabile".

MOLTI I DUBBI. SE I SACCHETTI FOSSERO STATI SPOSTATI? "Se ciò viene consentito normativamente parlando – anche se si dovrebbe tenere conto del fatto che il sacco potrebbe, ad esempio, essere stato spostato durante la notte da persone terze – vorremmo capire se vi sia qualcuno più uguale degli altri".

MA LE REGOLE SONO UGUALI PER TUTTI? DEPOSITATA INTERROGAZIONE. "Ci piacerebbe, infatti, sapere se da parte del C.P.G.E.V. vengono sanzionate le stesse infrazioni e se venga  adottato lo stesso zelo e attenzione riguardo alla situazione documentata nelle foto allegate scattate i giorni 25/26/27/30 Settembre e 1 Ottobre, quindi in giorni quasi consecutivi, nella stessa identica posizione di Via Petroni dove l’abbandono di materiali è ben più evidente e degradante rispetto ad un misero sacco azzurro di cui si “presume” solo la provenienza. Gli stessi consiglieri depositeranno interrogazione non solo al fine di capire quale sia lo stato dell’arte della raccolta porta a porta ma anche al fine di far rispettare le Leggi e sanzionare, se accertati, i colpevoli, purché la raccolta differenziata sia veramente uguale per tutti".
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento