menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Festa 1 novembre, i sindacati del commercio: 'No al lavoro nei festivi'

In una nota congiunta si invita il Parlamento a emanare una legge che regoli il tema. E ai lavoratori: 'Ci si può astenere dal lavoro, senza sanzioni'

Non lavorare nei festivi, i sindacati ci riprovano con il primo novembre. Per la festa di Ognissanti infatti una nota congiunta dei settori dei lavoratori del commercio di Cgil, Cisl e Uil dell'Emilia-Romagna invita i lavoratori el settore "ad astenersi dal lavoro per tutto il turno" argomentando che "che sulla base delle norme contrattuali vigenti, e alla luce delle recenti sentenze della Cassazione", i lavoratori "potranno rifiutarsi di effettuare prestazioni lavorative in tutte le festività, senza incorrere in nessuna sanzione".

I sindacati chiedono anche "un immediato intervento legislativo, tenendo conto che ci sono oggi, depositate in commissione, sei diverse proposte di legge sulla materia". Le richieste dei sindacati sono in sostanza, un limite alle "aperture incontrollate che in questi anni hanno stravolto il settore e la vita delle lavoratrici e dei lavoratori delle aziende del commercio" escludendo anche le festività nazionali, di lasciare a enti locali e agli stessi sindacati la libertà di decidere le modalità di apertura straordinaria nei territori, oltre alla facoltà di regioni, comuni e città metropolitane di definire quanti e quali nuovi esercizi commerciali aprire.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Superenalotto, la dea bendata bacia Vergato: centrato un '5'

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento