rotate-mobile
Elezioni Bologna 2021

Santori: "Una bella avventura questo doppio ruolo da consigliere-amministratore, ma non lascio le Sardine"

Si parte con la smentita di alcune voci infondate per buttare poi giù un canovaccio per i temi sui quali lavorerà fin da subito: turismo, politiche giovanili e grandi eventi sportivi. Già fatti i primi incontri con i compagni di squadra

La squadra del neo-sindaco Matteo Lepore è al completo ("Una grande squadra per una grande Bologna") e dentro c'è anche Mattia Santori (qui tutti i nomi della nuova giunta), che alle ultime elezioni amministrative ha raccolto ben 2.586 preferenze (entrando così in consiglio comunale). Oggi è anche consigliere delegato alle politiche giovanili, grandi eventi sportivi, destinazione turistica metropolitana e scambi internazionali. Non è assessore, ma di lavoro da fare ce n'è, eccome: "Una bella avventura questo doppio ruolo da consigliere e amministratore", spiega il leader delle Sardine dopo la nomina resa nota da Lepore

E a tal propostito chiarisce la propria posizione rispetto al movimento: "Non ho nessuna intenzione di lasciare le Sardine come qualcuno dice, travisando volutamente le mie parole. Ho semplicemente detto che a metà novembre ci sarà un momento di ritrovo nazionale già programmato e in quella occasione potremo redistribuirci i compiti e allargare la leadership. Evolversi verso il futuro insomma visto che è da tanto tempo che non abbiamo avuto modo di vederci e discutere il nostro nostro ruolo e le cose". 

Il futuro della Bologna turistica? "Quella del turismo è una bella sfida, un fenomeno importante che però va decentralizzato (anche andando verso l'Appennino) e che si ricollega al tema dei grandi eventi sportivi. Quello a cui punterò sarà un turismo attivo, il come arrivarci al meglio lo vedremo insieme: intanto ho conosciuto il team con cui opererò". 

E poi ci sono le politiche giovanili e lo sport..."Sui giovani bisogna lavorare su due piani: la loro formazione e le opportunità fuori da Bologna e quelle dentro Bologna e al servizio stesso della città. Per quanto riguarda lo sport abbiamo due stadi e un museo del basket in arrivo a primavera. E poi c'è il Tour de France. Ci sono sport come il ciclismo che utilizzano la rete stradale e altri (calcio, rugby, basket, freesbee) che hanno invece necessità di infrastrutture". Di idee Santori conferma di averne molte, ma preferisce lasciare tempo al tempo: "E' ancora presto, ma il lavoro è già cominciato". 

Lavoro, appunto. Come farà con ragazzi che segue nello sport? "Mi piacerebbe mantenere un po' di continuità, soprattutto sul fronte umano. Ma questa metamorfosi è complicata". 

Giunta, Guidone neo assessora all'Economia di vicinato, Commercio e Legalità: "Investiremo sulle attività locali"

Dal deputato alla prof di sociologia: chi sono i nomi della nuova giunta Lepore 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Santori: "Una bella avventura questo doppio ruolo da consigliere-amministratore, ma non lascio le Sardine"

BolognaToday è in caricamento