rotate-mobile
Domenica, 28 Novembre 2021
Attualità Via Milano

Rivoluzione al Savena, via Milano diventa pedonale: ecco come sarà

"L’allestimento di via Milano pedonale è pensato in particolare per bambini e bambine"

Musica, iniziative per bambini e taglio del nastro per festeggiare la nuova via Milano pedonale, il 23 ottobre: "L'intervento che ha trasformato via Milano ha l’obiettivo di sperimentare nuovi usi creativi e non convenzionali dello spazio e aumentare la vivibilità e la bellezza di un tratto di strada che non aveva prima nessuna particolare funzione, con particolare attenzione ai bambini - fa sapere la Città Metropolotana - avrà una durata di circa un anno e mezzo. Se avrà esito positivo, il Comune di Bologna potrà valutare di trasformare definitivamente l’area, tenendo conto degli usi che le persone avranno fatto dello spazio durante questa prima sperimentazione".

L’intervento è promosso dalla Fondazione per l’Innovazione Urbana in collaborazione con il Comune di Bologna nell’ambito del Piano per la Pedonalità Emergenziale, è supportato da Granarolo S.p.a. ed è frutto anche di un confronto con la Consulta Cinnica, attiva nel promuovere progetti e idee per una città amica dell’infanzia.

Come sarà 

Giochi, panche, orto didattico e tavolo da ping pong: "Con l’intervento di via Milano si vuole replicare fuori dal centro storico la sperimentazione, già condotta in piazza Rossini, nella quale l’allestimento è uno strumento per stabilire un dialogo tra lo spazio urbano in trasformazione e le persone che lo vivono", spiega il Comune "l’allestimento di via Milano pedonale è pensato in particolare per bambini e bambine ed è promosso nell’ambito del Piano per la Pedonalità Emergenziale che ha, tra i suoi obiettivi, quello di aumentare la diffusione di spazi pubblici di prossimità da adibire a funzioni ludiche non convenzionali, ricreative, sportive e culturali". .

Il progetto prevede di inserire panche in circolo per l’aggregazione informale dei più piccoli, giochi disegnati a terra per il gioco e l’interazione, vasche sensoriali, un’area per orto didattico con pedane in legno. È previsto inoltre un tavolo da ping pong, un tavolo da pic-nic inclusivo, un paio di panchine tubolari e un’area con pedane e vasche alberate per l’aggregazione libera delle persone o per l’organizzazione di piccoli eventi. Le scritte verniciate a terra invitano a riflettere sul tema dei diritti dei bambini mentre uno dei riquadri a terra resta a disposizione dei bambini per disegnare liberamente. L’insieme di questi arredi e strutture avrà la funzione accogliere persone di diverse età,  possibilità motorie e potenziali interessi e di spingerle a esplorare nuovi e vari possibili usi dello spazio, prendendo parte così al processo di trasformazione dello spazio.
 
L’allestimento verrà realizzato all’inizio dell’anno scolastico e avrà una permanenza di circa 18 mesi. Se l’impatto dell’intervento temporaneo avrà esito positivo, il Piano per la Pedonalità Emergenziale prevede la possibilità di progettare, anche tramite concorso, e realizzare una trasformazione definitiva dell’area che tenga conto degli usi che le persone hanno fatto dello spazio durante la prima sperimentazione.
 
Il progetto è frutto anche di un confronto con la Consulta Cinnica, attiva al fine di promuovere progetti e idee per una città amica dell’infanzia.

Portare e prendere i bimbi a scuola: in arrivo area pedonale temporanea per le Testoni-Fioravanti

Pratello, l'area del mercato CampiAperti diventa pedonale

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rivoluzione al Savena, via Milano diventa pedonale: ecco come sarà

BolognaToday è in caricamento