rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Attualità Centro Storico / Via del Pratello

Celebrazioni 25 aprile in epoca covid, non si rinuncia a ricordare: “Pratello R’esiste si farà, ma serve il vostro contributo"

Una festa non fisica, ma altrettanto significativa. Si ricorda la Liberazione chiedendo ai bolognesi di tutte le età di contribuire con un disegno, una foto, una poesia: "Le opere raccolte verranno raccolte e pubblicate. Stiamo già lavorando con bimbi e anziani"

Da 12 anni la festa del 25 aprile “Pratello R’esiste” ricorda e celebra la Liberazione lungo una delle strade più conosciute e amate della città facendo incontrare le diverse generazioni, che hanno il compito di tramandare e di raccogliere la memoria. Per il secondo anno la festa come la conosciamo non si potrà fare, ma non ci si vuole neppure rinunciare del tutto: quasi certamente saremo ancora in zona rossa e al momento il comitato che gestisce l'evento ragiona in quest'ottica.

Una call 0-99 anni (e più!): tutti possono mandare i loro lavori per la mostra open-air

A raccontare cosa bolle in pentola è Federico, portavoce dell'associazione Pratello R'Esiste: "Nel corso degli anni la nostra festa autofinanziata e autogestita, ha assunto dimensioni sempre più ampie, permettendoci di ampliare le tematiche oggetto della giornata  e coinvolgere generazioni diverse con mostre, presentazioni di libri, dibattiti, rappresentazioni teatrali, concerti, laboratori per bambini. Anche quest'anno, a causa della pandemia, questa cosa non sarà possibile, ma noi non ci arrendiamo. Sappiamo che possiamo fare in un altro modo e chiediamo a tutti di partecipare e di fare da amplificatori al nostro messaggio". 

E' il secondo anno senza la festa che conosciamo e che porta tantissimi Bologna al Pratello per tutta la giornata del 25 Aprile. L'anno scorso, in una modalità nuova, è stata comunque un successo..."L'anno scorso, sempre a fronte della pandemia, non potendo organizzare la festa vera e propria abbiamo invitato le persone che avrebbero voluto parteciparvi a inviarci una loro foto o a venire a portarla autonomamente in strada. Abbiamo stampato tutto in bianco e nero e poi le abbiamo appese lungo tutta la strada, sulle colonne dei portici. L’iniziativa ha avuto grande successo perché oltre a riempire la via nonostante l’assenza fisica dei partecipanti è riuscita comunque e questa importante ricorrenza è stata ben celebrata. Quest’anno sarebbe nostra intenzione sviluppare più o meno lo stesso progetto coinvolgendo persone di ogni età, ma invece del semplice selfie chiediamo un passo avanti ulteriore calandosi nel tema della ricorrenza. Chiediamo di presentare elaborati di qualsiasi genere (testi, poesie, fotografie, disegni, elaborati...) che possano essere contenuti in un foglio, per poi essere stampati e attaccati".

Via del Pratello si prepara al 25 aprile 2020

La call è dunque partita: a chi si rivolge? Come funziona? "Stiamo cercando di coinvolgere soprattutto ragazzi e anziani, che più di tutti stanno subendo i danni della pandemia. I lavori dovrebbero riferirsi a quelli che sono i temi e i contenuti del 25 Aprile (Resistenza, memoria, Liberazione, valori costituzionali). Semplicemente chiediamo di farci avere il materiale per tempo (la deadline è il 20 aprile 2021), in modo che possa essere affisso in strada. Una cosa molto bella è che tutte le opere verranno raccolte per una pubblicazione editoriale sulla quale lavoreremo da subito dopo l'evento". 

Pratello R'Esiste:come era il 25 aprile prima del Covid

Avete coinvolto bambini e anziani direttamente nelle scuole e nelle case di riposo? Come è andata? "Sì. Avevamo cominciato con le scuole, ma poi si è passati alla dad e quindi ci siamo riorganizzati. Con le strutture che accolgono gli anziani sta andando bene e ci aspettiamo belle cose: molti di loro questo pezzo di storia l'hanno vissuta e possono essere importanti testimoni. Siamo molto curiosi di vedere i lavori che ci manderanno". 

Ci sono dei contatti email o numeri di telefono da chiamare per avere tutte le informazioni necessarie? "Sì, il numero è il 3349204618 e l'indirizzo email è Pratelloresiste@gmail.com. Speriamo che a partecipare siano in molti!". 

154397273_1868607203288795_3581470472618358407_n-2
                                                        

Gallery

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Celebrazioni 25 aprile in epoca covid, non si rinuncia a ricordare: “Pratello R’esiste si farà, ma serve il vostro contributo"

BolognaToday è in caricamento