Martedì, 22 Giugno 2021
Cronaca

Sandra Sandri, un omicidio per far tacere chi conosceva i carnefici della piccola

Da una lettera anonima riprendono le indagini sulla scomparsa della 11enne bolognese. Collegata al caso, sarebbe anche la morte di Remo Soravia Gnocco: inizialmente archiviato come un suicidio, si ritiene possa essere stato eliminato per coprire i colpevoli

Nuovi scenari si aprono sul caso di Sandra Sandri, la undicenne scomparsa a Bologna nel 1975. Il caso è stato riaperto dalla Procura felsinea inseguito ad una lettera anonima che ha confermato gli esiti di un lavoro di ricerca che gli uomini della squadra mobile della polizia di Bologna.

UN OMICIDIO PER FAR TACERE. Il mistero si infittisce, con il nome di un'altra presunta vittima collegata alla sparizione della 11enne. Si tratta di Remo Soravia Gnocco, di cui si persero le tracce nel febbraio del 1979 nei pressi del fiume Savena. Il caso, all'epoca, venne liquidato come un suicidio. Ora però ci sono motivi per ipotizzare anche l'eventualità di un omicidio, e appunto con questa ipotesi di reato è stata aperta un'inchiesta sulla sua scomparsa.

Gli accertamenti della Mobile si erano concentrati inizialmente nel mondo della pedofilia e sui frequentatori del bar in via Carissimi, non lontano da dove la bambina abitava e dove poi si è cercato anche il corpo con il geo-radar, senza risultati. Soravia Gnocco era appunto un frequentatore del locale. Secondo l'anonimo, diceva di sapere chi aveva ucciso la bambina. Ora gli inquirenti hanno in programma di sentire alcune persone che potrebbero dare informazioni utili sulla scomparsa dell'uomo e sul legame con la sparizione di Sandra.

CASI IRRISOLTI. La piccola Sandra Sandri è stata vista per l'ultima volta dalla mamma alla fermata del bus in via Farini, era il 1975. Ma il caso della piccola Sandra non è lunico caso di scomparsa irrisolto a Bologna: ci sono anche Fabrizio Andalò, Giovanni Ghinelli, Margherita Bisi, Elena Kaninina.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sandra Sandri, un omicidio per far tacere chi conosceva i carnefici della piccola

BolognaToday è in caricamento