A Castel Maggiore torna il difensore civico

I cittadini potranno valersi del Difensore Civico regionale, figura deputata a prevenire, sanare o mediare i conflitti tra amministrazione e cittadini

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BolognaToday

I cittadini potranno valersi del Difensore Civico regionale, figura deputata a prevenire, sanare o mediare i conflitti tra amministrazione e cittadini: è quanto previsto dalla convenzione siglata tra il Comune di Castel Maggiore e la Regione Emilia Romagna per l'affidamento della difesa civica comunale al Difensore civico regionale.

Il Difensore civico è una figura autonoma ed indipendente, non è un politico né un magistrato. Viene scelto fra esperti esterni alla pubblica amministrazione e ha la funzione di prevenire, sanare o mediare i conflitti tra amministrazione e cittadini.
Nel comune di Castel Maggiore la figura del difensore civico è stata presente fino a quando la legge 42/2010 ha disposto la soppressione dei difensori civici comunali prevedendo che le funzioni fossero svolte attraverso convenzioni a livello provinciale.

La convenzione firmata consente ora ai cittadini di avvalersi del difensore civico regionale per qualsiasi esigenza di difesa civica. I cittadini interessati potranno presentare le proprie istanze direttamente al Difensore civico regionale o avvalersi dello "Sportello comunale di difesa civica" previo appuntamento da prendersi agli sportelli URP o contattando il servizio Segreteria generale:
e-mail segreteria.generale@comune.castel-maggiore.bo.it
telefono: 051 6386861 o 0516386783

Torna su
BolognaToday è in caricamento