Cronaca Centro Storico / Via San Carlo

Coronavirus, Ausl compra nuovi ventilatori per prudenza. Psicologo gratis in via San Carlo

Si tratta di macchine sanitarie che servono ad aiutare la respirazione nei pazienti che hanno la capacità polmonare compressa a causa di patologie o durante gli interventi chirurgici

La prudenza non è mai troppa. Mentre la situazione di emergenza da coronavirus prosegue anche in Emilia-Romagna, l'Ausl di Bologna si attrezza per gestire anche un eventuale peggioramento del quadro generale. E così, in via del tutto prudenziale, assicurano appunto dall'Azienda sanitaria, la direzione amministrativa dell'Ausl ha acceso il semaforo verde per l'acquisto di otto nuovi ventilatori polmonari, di cui tre da usare per i casi in terapia intensiva.

Si tratta di macchine sanitarie che servono ad aiutare la respirazione nei pazienti che hanno la capacità polmonare compressa a causa di patologie o durante gli interventi chirurgici. L'Ausl di Bologna spenderà 127.490 euro per questi strumenti, che saranno forniti da due ditte diverse: la Burke and Burke spa per i tre ventilatori da usare in terapia intensiva e la Mtv medical srl per gli altri cinque ausili alla respirazione non invasivi.

È stato il servizio di Ingegneria clinica dell'Ausl di Bologna a comunicare "la necessità di acquistare con urgenza" questi strumenti, a scopo precauzionale. Grazie alla situazione di emergenza e all'ordinanza del Dipartimento nazionale di Protezione civile, infatti, l'azienda sanitaria ha potuto effettuare in maniera diretta l'acquisto, pur con procedura negoziata. In via ordinaria, infatti, il reperimento di questi strumenti "richiederebbe più tempo", sottolineano dall'Ausl. E in ogni caso si tratta di macchinari che potranno comunque essere utili anche in futuro, una volta terminata l'emergenza da coronavirus.

Psicologo gratis

A proporre uno sportello di ascolto e supporto psicologico gratuito per superare l'emergenza Coronavirus è l'associazione di promozione sociale Sancarlo 20. Il servizio sarà attivo da lunedì, dalle 16 alle 18, con la psicologa Benedetta Marconi e il mercoledì dalle 15 alle 17 con la dottoressa Filomena Curcetti. Oppure su appuntamento.

Lo sportello si rivolge a chi, in questo momento delicato a causa della diffusione del Coronavirus si trova in difficoltà e ha bisogno di aiuto. Non solo, anche a genitori che non riescono "a trovare le parole giuste per descrivere ai figli questa situazione" e vorrebbero evitare di sovraccaricarli di preoccupazioni. "Puoi rivolgerti a noi - scrivono Marconi e Curcetti - troverai sempre una psicologa pronta ad ascoltare e a rielaborare le tue paure, le tue angosce, i tuoi dubbi e le tue ansie, senza giudicarle. Ricordati, non sei solo: se vuoi parlarne, noi ti ascoltiamo". œ∑

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, Ausl compra nuovi ventilatori per prudenza. Psicologo gratis in via San Carlo

BolognaToday è in caricamento