Covid, focolaio magazzino Bartolini. Ausl: "200 sotto sorveglianza, 64 positivi e 2 ricoveri"

Ausl ha fatto un sopralluogo a sorpresa nel magazzino. "Non tutti portavano la mascherina- riferisce il direttore dell'azienda sanitaria - non era sempre garantito il rispetto delle distanze e ..."

Sarebbero 200 le persone sotto sorveglianza per il focolaio scoppiato nel magazzino dell'azienda  Bartolini, alle Roveri. I positivi in particolare sono 64, di cui 9 sintomatici, con due ricoveri. A chiarire come sono andati i fatti è Paolo Pandolfi, direttore del dipartimento di sanità pubblica dell'Ausl di Bologna, rispodendo ai cronisti dell'Agenzia Dire .

Le attività di tracciamento e screening, spiega, "sono iniziate appena abbiamo avuto i primi casi". La procedura è partita "dopo la segnalazione di un medico, la settimana scorsa. Ma i lavoratori hanno contattato tardivamente il proprio medico- rileva Pandolfi- e questo non va bene. Serve molta responsabilità in questo momento".

"Abbiamo trovato 47 dipendenti positivi, di cui sei sintomatici", cotinua Pandolfi "altri 17 casi sono riconducibili al focolaio lavorativo della Bartolini, tra familiari e conoscenti, di cui tre sintomatici". In totale a ieri sono 64 i casi di covid-19, di cui nove sintomatici, con due ricoverati nei reparti covid e tutte le altre persone in isolamento a casa. L'indagine è stata  estesa anche ad altri contatti stretti, spiega ancora Pandolfi: altri lavoratori della Bartolini, familiari e conoscenti, che per ora però non risultano positivi. Si parla in ogni caso di altre 130 persone in isolamento a casa, alcune con tampone negativo e tutte sotto sorveglianza. "Il focolaio al momento interessa solo i magazzinieri delle Roveri- precisa Pandolfi- non autisti, corrieri e impiegati. Ma faremo i tamponi anche a loro, per essere sicuri". Ad oggi sono stati eseguiti 138 tamponi, che hanno determinato i 64 casi, e altri 190 sono stati fatti nella giornata di oggi.

"Il focolaio è sotto controllo e sappiamo dove fare le indagini- assicura il dirigente Ausl- è probabile che ci sia un'evoluzione in crescita nei prossimi giorni. Anzi, più troviamo nuovi casi e meglio è, perchè vuol dire che la nostra attività sta funzionando". 

Blitz dell'Ausl nel magazzino Bartolini

Quindi qualcosa è andato storto? "Il problema è che le regole vanno rispettate", ha spiegato Pandolfi alla Dire, aggiungendo che  - nella notte di giovediì scorso, il 18 giugno, l'Ausl ha fatto un sopralluogo a sorpresa nel magazzino di Bartolini alle Roveri, riscontrando mancanze e facendo alcune prescrizioni all'azienda (non sanzioni). "Non tutti portavano la mascherina- riferisce il dirigente Ausl- non era sempre garantito il rispetto delle distanze e c'erano alcune mancanza anche sulla gestione dei locali in termini di pulizia". La ditta ha quindi chiuso il magazzino per qualche giorno, spiega Pandolfi, "per sanificare i locali, e ha mandato a casa tutti i lavoratori impiegati dall'1 giugno, reclutando altri 30 addetti da diverse cooperative e riaprendo da lunedì il magazzino con attivita' ridotta". Anche su questi nuovi lavoratori, l'Ausl ha avviato i controlli.

Coronavirus in Bartolini, "Ritardi nelle consegne ma adottate misure necessarie a salvaguardare la salute di chi interagisce col network"

Trapelata la notizia, l'azienda BRT Corriere Espresso con una nota ha fatto sapere di essersi "prontamente attivata in stretta collaborazione con l'Azienda Sanitaria Locale in via precauzionale, al fine di contingentare e razionalizzare le attività operative e contemporaneamente per la verifica della diffusione del contagio"

Sul fronte operativo dei servizi di trasporto espresso rivolti alla clientela si stanno registrando  rallentamenti sulle consegne gestite dall’Hub di Bologna Roveri. Lo fa presente l'azienda, che - anticipando i timori che serpeggiano, amplificati dal fatto che i corrieri vanno nelle case e  quindi sono a contatto con tante persone - aggiunge di aver "sin da subito istituito un Comitato che controlla costantemente la situazione per elaborare i diversi scenari al fine di adottare tutte le misure necessarie a salvaguardare la sicurezza e la salute di chiunque interagisca con il network, inoltre è stato eliminato l’obbligo di raccolta firma del destinatario per garantire la consegna sicura rispettando il distanziamento sociale. Gli autisti in fase di consegna hanno l’obbligo di attenersi alle disposizioni di sicurezza in essere, all’uso dei dispositivi di protezione individuale".

Sì Cobas in allarme per tutto il comparto della logistica: "Atetnzione a come si lavora in questo periodo"

"Quando allo scoppio della pandemia chiamammo i lavoratori all'astensione, firmammo dei protocolli di sicurezza con diverse aziende, Bartolini arrivò per ultimo", La denuncia arriva a Bologna Today da Tiziano Loreti e Simone Carpeggiani del sindacato Sì Cobas, che non nasconde  la preoccupazione per l'intero comparto della logistica, al di là della situazione alla Brt: "Siamo molto preoccupati, la situazione sta pericolosamente sfuggendo di mano, si sono registrati altri casi di contagi nei magazzini della logistica, non si può lavorare ammassati in questo periodo. Ci aspettiamo il peggio".

Coronavirus, risalita nuovi positivi. Donini: "A Bologna almeno due focolai, non abbassare la guardia"

Nei giorni scorsi di nuovi focolai esplosi nel bolognese - tra i quali quello in un'azienda - ha dato notizia l'assessore regionale alla Sanità, Raffaele Donini , motivando così la risalita dei nuovi positivi (ieri saliti a 44 in regione, 17 dei quali solo a Bologna -ndr): "Sono due o tre i cluster individuati  uno è in una comunità , un altro in un'azienda. Ci sono meno casi sporadici, quindi i nuovi positivi sono tutti riconducibili a questi focolai", che sono comunque "oggetto della nostra attenzione. Intensificheremo ulteriormente le indagini epidemiologiche per circorscrivere il prima possibile questi focolai", ha garantito infine l'assessore. Che poi ha lanciato l'ennesimo appello alla prudenza. "Bisogna tenere altissima la guardia - ha esortato - perché il virus c'è ancora. Il mio auspicio è che i cittadini, nell'ambito del ritorno alla normalità, mantengano il più possibile protezioni e norme di sicurezza ancora in vigore. Soprattutto a Bologna, dove negli ultimi giorni abbiamo assistito ad alcuni focolai". L'assessore ha insistito: "Non possiamo trascurare niente e non abbasseremo la guardia. Oggi ci sono le condizioni per un'indagine epidemiologica efficace", afferma Donini.

Focolaio Covid al magazzino Bartolini, l'azienda: "Adottate misure necessarie a salvaguardare la salute di chi interagisce col network"

Covid: contagi alla Bartolini, chiuso magazzino. Sì Cobas: "Preoccupati per il settore"

Coronavirus Emilia-Romagna, il bollettino del 25 giugno: picco contagi per Bologna

Covid Emilia Romagna, così è cambiata la curva epidemiologica in fase 3 | DATI E GRAFICI

Analisi sull’andamento del Covid-19 in Emilia-Romagna nel mese di maggio

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nicoletta Mantovani sposa il suo Alberto: "Matrimonio a Bologna, in una chiesa speciale per me"

  • Coronavirus Emilia-Romagna, aumento contagi: +41, a Bologna 12

  • Schianto in tangenziale tra camion e auto: morto vigile del fuoco

  • Tir fermo in autostrada, camionista trovato morto

  • Coronavirus, direttore Microbiologia Sant'Orsola: "Virus muta, autunno incerto"

  • Incidente stradale, esce di strada e si schianta contro la recinzione: è grave

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BolognaToday è in caricamento