Cronaca

Gran premio F1 Imola: in tribuna medici e infermieri. Il grazie di Bologna e della regione agli 'eroi' in prima linea

Bonaccini: "Ci è sembrato giusto e doveroso condividere un momento di sport e festa con chi da più di un anno si dedica ogni giorno alla lotta al virus"

Ne sono previsti 50 al giorno, ogni volta diversi, per tutti e tre i giorni del Gran premio. Sono i sanitari della Ausl di Imola che potranno vedere dal vivo 'le macchine' della Formula 1 correre nel circuito di Imola, la tappa dell'Emilia-Romagna in calendario da oggi venerdì 16 aprile fino a domenica 18.

L'evento è a porte chiuse, ma la Regione e le autorità sanitarie hanno pensato a questo 'regalo' per "coloro che di più sono stati impegnati contro il virus, e lo sono tuttora" spiega una nota di Viale Aldo Moro. 

A invitare gli operatori della sanità, il presidente della Regione, Stefano Bonaccini: “Questo Gran premio è una grande vetrina per tutta l’Emilia-Romagna e per la Motor Valley in particolare, un momento in cui le luci si accendono su una regione, una terra e una comunità che ha dato prova di grande forza e capacità anche in questo terribile anno. Ci è sembrato giusto e doveroso- sottolinea il presidente-, con un invito dal valore simbolico, condividere un momento di sport e festa con chi da più di un anno si dedica ogni giorno alla lotta al virus. Ai 150 operatori sanitari che saranno presenti in rappresentanza di tutti i colleghi e le colleghe della sanità dell’Emilia-Romagna, diciamo davvero grazie, a nome dell’intera comunità regionale: per quello che hanno fatto non solo contro il Covid, ma perché la sanità continuasse a funzionare anche nell’emergenza”.

Chi sono i sanitari invitati

Trs i sanitari invitati a vedere dal vivo i duelli tra le monoposto ci sono  medici, infermieri e operatori sociosanitari che lavorano nei reparti Covid di terapia intensiva e semi-intensiva, al pronto soccorso o come internisti all’Ospedale di Imola, ma anche professionisti della sanità pubblica, della medicina preventiva e dei centri vaccinali.

Stringenti i protocolli di sicurezza: i potenziali partecipanti sono tutte persone già vaccinate, prima e seconda dose. Previsto inoltre il distanziamento, l’obbligo di mascherina e la divisione in gruppi, diversi al giorno, che assisteranno alle prove libere di oggi, alle qualifiche di domani e alla gara di domenica.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gran premio F1 Imola: in tribuna medici e infermieri. Il grazie di Bologna e della regione agli 'eroi' in prima linea

BolognaToday è in caricamento