menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Vaccini, ecco il piano Ausl: 57 postazioni in tutto il territorio metropolitano

Si tratta di punti di grandi dimensioni (hub) e di punti di medie e piccole dimensioni (spot) più vicini a chi ha difficoltà a spostarsi

Saranno 57 i punti, tra fissi (23 hub) e mobili (34 spot), in cui sarà possibile effettuare i vaccini nel territorio della città metropolitana di Bologna. Si parte il 15 febbraio con gli over 85, poi, dal 1° marzo, gli over 80. 

Il piano elaborato dalle Ausl di Bologna e Imola ha ricevuto l’ok dei sindaci durante la Conferenza territoriale sociale e sanitaria metropolitana di ieri pomeriggio ed è stato proposto alla Regione che sta coordinando la campagna vaccinale.

Le sessioni vaccinali nei punti identificati verranno programmate in base alla popolazione residente e alle forniture dei vaccini, coprendo anche il fine settimana per favorire l’accompagnamento dell’anziano da parte di familiari o caregiver. 

"Stiamo mettendo in campo uno sforzo straordinario – è il commento del Presidente della CTSSM Giuliano Barigazzi - da parte delle Aziende e dei Distretti. Vogliamo allestire molti punti sul territorio per arrivare il più vicino possibile alla popolazione, in particolare a quella anziana. La prevenzione e le azioni di sanità pubblica sono molto più efficaci e performanti quando diventano di prossimità. E la prossimità, specie in corso di pandemia, favorisce il raggiungimento di un obiettivo fondamentale e proprio delle campagne vaccinali: l’immunità di gregge, condizione che permette di garantire salute alle persone che per fragilità specifiche non possono essere sottoposte alla vaccinazione".

"In questo senso – spiega il direttore dell’Ausl di Bologna Paolo Bordon - organizzare sedi vaccinali in punti di grandi dimensioni in grado di realizzare migliaia di vaccinazioni in un brevissimo periodo (hub) e in punti di medie e piccole dimensioni (spot) molto vicine alle comunità, facilitano l’accesso al servizio ai cittadini che per condizioni sanitarie e di natura orogeografica hanno difficoltà a spostarsi. Questi ultimi centri – aggiunge Bordon - risultano più efficienti se concentrati nel tempo ovvero aperti per pochi giorni".

Dove si farà il vaccino a Bologna e provincia

Bologna. Hub: Ambulatori Vaccinale Ausl Bologna allo IOR e alla Fiera, casa della salute Navile, Ospedale Bellaria, casa della salute Borgo Panigale, Poliambulatorio Roncati/Saragozza. Spot: Poliambulatori Byron e Pilastro. 

Distretto Appennino bolognese. Hub: Case della Salute di Vergato, Porretta e Castiglione dei Pepoli.Spot: Castel D'Aiano, Lizzano, Castel di Casio, Gaggio Montano, Monzuno, Vado, San Benedetto val di Sambro, Marzabotto, Camugnano, Tolè, Grizzana. Distretto Pianura EstHub: Sala Polivalente San Pietro in Casale, Auditorium Baricella, Castel Maggiore (sala Pier Paolo Pasolini), Budrio (Centro Sociale La Magnolia).

Spot: attivazione in 11 comuni (Castenaso, Granarolo, Malalbergo, Minerbio, Molinella, Bentivoglio, Argelato, San Giorgio di Piano, Castello d'Argile, Galliera, Pieve di Cento). 

Distretto Pianura ovest. Hub: Casa della salute di Crevalcore, Ospedale di Persiceto, Palazzetto dello Sport di Calderara di Reno (da allestire). Spot: Poliambulatorio Anzola, San Matteo della Decima, Sant'Agata bolognese. 

Distretto Reno Lavino Samoggia. Hub: Case della Salute di Casalecchio e Zola Predosa, Punto prelievi Bazzano, Casa della Salute/Sala Civica Sasso Marconi. Spot: Ambulatorio prelievi con adiacente sala civica di Savigno.

Distretto di San Lazzaro. Hub: Ospedale di Loiano e San Lazzaro (officine SanLab). Spot: Monghidoro (Centro Civico) Monterenzio (Ambulatori Ausl), Pianoro (Poliambulatorio Ausl).

Imola

"L'Ausl di Imola ha avviato la campagna vaccinale all'Hub "Centro Medico Autodromo", una struttura moderna ed adeguata al target della prima fase - spiega il direttore generale dell'Ausl di Imola Andrea Rossi -. Con l'avanzamento della campagna e l'estensione del target, accanto al nuovo e più ampio Hub di Imola all'Auditorium Osservanza, garantiremo la prossimità territoriale nelle Case della Salute, strutture sanitarie che per i nostri assistiti costituiscono forti riferimenti di comunità, riconoscibili e facilmente raggiungibili".

Ausl di Imola. Hub: Auditorium Osservanza a Imola; Spot: Case della salute di Castel San Pietro Terme, Medicina e Valle del Santerno (Borgo Tossignano).

Bollettino Covid, meno contagi ma altri 45 morti. A Bologna +274 casi

Vaccini, si comincia dagli over 85: prenotazioni dal 15 febbraio

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Lo sapevi che .... anche Bologna aveva un porto?

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento