Martedì, 18 Maggio 2021
Cronaca

Bologna torna in 'giallo': cosa si può fare da oggi

La condizione di rischio moderato non ritornava sotto le Torri da metà febbraio. Riapre (in parte) la ristorazione, tornano anche gli studenti più grandi in classe. Sarà possibile andare al cinema e nei musei, calcetto ammesso ma senza spogliatoi

Un 'deserto' durato più di due mesi, ma da oggi Bologna (e tutta l'Emilia-Romagna) torna in zona gialla. Questo significa che da oggi diversi settori del terziario e dei servizi torneranno ad avere un po' di fiato, e ci sarà più libertà di movimento per le persone. Rimane però il coprifuoco alle 22, con le solite tre eccezioni per motivi di lavoro, salute e necessità. Del pari è ancora in vigore l'obbligo di mascherina all'aperto.

Le misure, nel loro complesso, sono in vigore fino al 31 luglio, ma il sistema del cambio dei colori, l'aggiornamento settimanale sui dati del contagio, non ha cessato i suoi effetti. In altre parole, occorrerà vedere se i contagi si manterranno sotto le soglie previste, pena il ritorno nelle fasce di maggior rischio.

Decreto riaperture, il "coprifuoco" alle 23 non passa: cosa cambia dal 26 aprile

Queste le nuove regole per la zona gialla

  • Bar e ristoranti: dal 26 aprile 2021, nella zona gialla sono consentite le attività dei servizi di ristorazione con consumo al tavolo esclusivamente all’aperto, a pranzo e a cena, nel rispetto dei limiti orari agli spostamenti in vigore. Resta consentita senza limiti di orario la ristorazione negli alberghi e in altre strutture ricettive limitatamente ai propri clienti, che siano ivi alloggiati.
     
  • Decreto riaperture, il "coprifuoco" alle 23 non passa: cosa cambia dal 26 aprile
    Spettacoli aperti al pubblico: dal 26 aprile 2021, in zona gialla gli spettacoli aperti al pubblico in sale teatrali, sale da concerto, sale cinematografiche, live-club e in altri locali o spazi anche all’aperto sono svolti esclusivamente con posti a sedere preassegnati e a condizione che sia assicurato il rispetto della distanza interpersonale di almeno un metro sia per gli spettatori che non siano abitualmente conviventi, sia per il personale. La capienza consentita non può essere superiore al 50 per cento di quella massima autorizzata e il numero massimo di spettatori non può comunque essere superiore a 1.000 per gli spettacoli all'aperto e a 500 per gli spettacoli in luoghi chiusi, per ogni singola sala. Le attività devono svolgersi nel rispetto delle linee guida vigenti. Restano sospesi gli spettacoli aperti al pubblico quando non è possibile assicurare il rispetto di tali condizioni. In relazione all’andamento epidemiologico e alle caratteristiche dei siti, si potrà autorizzare la presenza anche di un numero maggiore di spettatori all’aperto, nel rispetto delle indicazioni del Cts e delle linee guida.

Coronavirus Emilia-Romagna, l'ultimo bollettino per Bologna

  • Decreto riaperture, il "coprifuoco" alle 23 non passa: cosa cambia dal 26 aprile
    Decreto riaperture, il "coprifuoco" alle 23 non passa: cosa cambia dal 26 aprile
    Sport di squadra, piscine, palestre: dal 26 aprile 2021, in zona gialla, nel rispetto delle linee guida vigenti, è consentito lo svolgimento all’aperto di qualsiasi attività sportiva anche di squadra e di contatto. Inoltre, dal 15 maggio 2021, sempre in zona gialla, sono consentite le attività delle piscine all’aperto e, dal 1° giugno, quelle delle palestre.

     
  • Decreto riaperture, il "coprifuoco" alle 23 non passa: cosa cambia dal 26 aprile
    Scuola e università: dal 26 aprile e fino alla conclusione dell’anno scolastico 2020-2021, è assicurato in presenza sull'intero territorio nazionale lo svolgimento dei servizi educativi per l'infanzia, della scuola dell'infanzia, della scuola primaria (elementari), della scuola secondaria di primo grado (medie), e, per almeno il 50 per cento degli studenti, della scuola secondaria di secondo grado (licei, istituti tecnici etc.). 

Potrebbe interessarti: https://www.bolognatoday.it/cronaca/decreto-riaperture-coprifuoco-cosa-cambia-26-aprile.html Covid e riaperture, Pandolfi (Ausl) avverte: "Rt sta già risalendo"

Potrebbe interessarti: https://www.bolognatoday.it/cronaca/decreto-riaperture-coprifuoco-cosa-cambia-26-aprile.html


 

Potrebbe interessarti: https://www.bolognatoday.it/cronaca/decreto-riaperture-coprifuoco-cosa-cambia-26-aprile.html


 

Potrebbe interessarti: https://www.bolognatoday.it/cronaca/decreto-riaperture-coprifuoco-cosa-cambia-26-aprile.html

Decreto riaperture, il "coprifuoco" alle 23 non passa: cosa cambia dal 26
 

Potrebbe interessarti: https://www.bolognatoday.it/cronaca/decreto-riaperture-coprifuoco-cosa-cambia-26-aprile.html

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bologna torna in 'giallo': cosa si può fare da oggi

BolognaToday è in caricamento