Venerdì, 24 Settembre 2021
Economia

Nasce la boutique on-line dell’artigianato made in Italy

L'idea è del bolognese Emanuele Tabellini, già CEO di Wowfit

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BolognaToday

Nasce il primo shop-online del mondo della moda artigianale, un luogo nel quale confluiscono le eccellenze del Made in Italy dell’artigianato, dall’abbigliamento agli accessori fino alle calzature. È Itally, e, fin dal momento della sua concezione, si è dato il più ambizioso degli obiettivi: portare l’esclusività di prodotti del nostro Paese oltre i suoi confini. La piattaforma, nella quale sono già presenti alcuni artigiani provenienti da diverse regioni d’Italia (dalla Romagna, alle Marche, fino alla Calabria), nasce come conseguenza del periodo di lockdown che ha modificato i modi ma non l’intento dei suoi ideatori, un gruppo di giovani imprenditori capitanati dal bolognese Emanuele Tabellini (già CEO di Wowfit). “Itally - racconta Tabellini - nasce dalla volontà di promuovere il Made in Italy all’estero, con un progetto di storytelling volto a portare la moda e l’artigianato italiano in giro per il mondo. Per farlo volevamo utilizzare un fashion truck, un camioncino carico dei prodotti, delle esperienze e delle storie di chi, ogni giorno, crea con le proprie mani cose bellissime. Il nostro viaggio on the road avrebbe dovuto fare tappa in diverse città del mondo, raccontando il Made in Italy in modo del tutto diverso dal solito e documentando sui social network l’intero percorso. Secondo il diario di bordo, la nostra avventura sarebbe dovuta iniziare tra pochi mesi, dall’assolata California. Purtroppo i preparativi per la partenza sono stati bruscamente interrotti dall’emergenza Covid-19, che ci ha messi di fronte all’impossibilità di attuare il progetto nei tempi e nei modi in cui era stato pensato”. Per nulla, o quasi, impensieriti dall’imprevisto che ha travolto le loro idee, i giovani imprenditori di Itally, hanno semplicemente aggiustato il tiro, basandosi sul principio che non esiste veleno che un bravo medico non possa trasformare in medicina. È nato così lo shop online, progettato per promuovere e vendere, soprattutto in Spagna, Germania, Francia Inghilterra e Cina i prodotti di creativi e artigiani che, in questo momento di difficoltà, sono alla ricerca di nuove opportunità per affrontare il futuro. “Itally, - riprende Tabellini - è una vetrina per tutte quelle attività del Made in Italy che non si sono arrese alle difficoltà, che hanno saputo reinventarsi e ripensare il proprio prodotto e che, mai come ora, meritano visibilità e respiro per la propria creatività”. L’obiettivo, dunque, non è solo economico, ma anche etico e vuole essere un modo per dare un sostegno concreto a un comparto, quello della moda artigianale, che non può contare sui grandi numeri del fast fashion o su quelli più ridotti e spesso irraggiungibili del luxury, ma che incarna quella eccezionalità propria del Made in Italy di altissima qualità. Dare voce e visibilità all’artigianato italiano per Itally è una missione che supera il principio dell’economia tradizionale per sfociare nell’etica dell’economia circolare: “Ora come non mai dobbiamo essere consapevoli che il rispetto per l’ambiente e la persona siano necessari e che, per uscire insieme da questa grave crisi sanitaria, sociale, economica e climatica, ognuno di noi debba fare la sua parte. In Itally abbiamo deciso di farlo promuovendo un’economia circolare e sostenibile. Valorizzeremo i prodotti della moda e dell’artigianato Made in Italy anche sotto il profilo della sostenibilità, con l’obiettivo di inserire quest’ultimi in un sistema che consenta una lunga durata, un riutilizzo ottimale, il rinnovamento, la rigenerazione e il riciclaggio di prodotti e materiali. Ambiente, comunità e sostenibilità saranno le nostre parole d’ordine e in quest’ottica, Itally fungerà anche da intermediario con realtà che si occupano di recupero e riciclo di materiali”. Entrando sulla piattaforma on-line di Itally si potranno trovare capi unici e modelli esclusivi, ma non solo: si potranno conoscere i volti e le storie degli artigiani che li hanno confezionati. “Ogni prodotto ha una storia, e quella storia coincide con la vita della persona che lo ha progettato e realizzato. Dare valore all’artigianato Made in Italy, significa, per noi, uscire dalla logica della impersonalità che sta dietro un capo d’abbigliamento, un accessorio, un paio di scarpe, ma spiegarne l’unicità attraverso la narrazione del suo creatore”. 

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nasce la boutique on-line dell’artigianato made in Italy

BolognaToday è in caricamento