Frame insieme a Marco Guazzone & Stag per dire no al bullismo!

Con un video-messaggio di Marco Guazzone e degli Stag inaugura oggi la campagna/progetto Bye Bye Bulli dell'Associazione Frame, che mira a contrastare il bullismo omofobico nelle scuole, portando un forte messaggio di inclusione sociale

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BolognaToday

Con un video-messaggio di Marco Guazzone e degli Stag inaugura oggi la campagna/progetto Bye Bye Bulli dell'Associazione Frame, che mira a contrastare il bullismo omofobico nelle scuole, portando un forte messaggio di inclusione sociale."Per FRAME è importante che degli artisti giovani ed emergenti come gli Stag abbiano aderito da subito al progetto Bye Bye Bulli - spiega Michele Giarratano portavoce dell'associazione - lanciando un forte messaggio di solidarietà che invita ogni ragazza e ogni ragazzo ad essere se stessa/o senza vergogna o paura! Altri artisti hanno dato la loro adesione e siamo certi che nelle prossime settimane vedrete online tantissimi messaggi di supporto alle migliaia di studenti gay, lesbiche e trans presenti nelle scuole italiane!"

"E' molto importante lottare per difendere quello che siamo - affermano Marco Guazzone e gli Stag - perché l'unicità di ognuno di noi merita sempre tutela e rispetto. E' speciale poter offrire il nostro sostegno attraverso la musica perché è un linguaggio che rende ogni messaggio universale"

Bye bye bulli è un progetto educativo che mira a sensibilizzare l'opinione pubblica sulle tematiche legate all'identità e all'orientamento sessuale, con l'obiettivo di combattere il pregiudizio, la discriminazione, il bullismo e l'omofobia, in particolare nelle Scuole. Sensibilizzare e prevenire il fenomeno del bullismo omofobico favorisce una migliore convivenza degli adolescenti gay, lesbiche e trans, ed offre un'importante occasione di confronto per tutti gli studenti e gli insegnanti coinvolti.

Bye bye bulli proporrà infatti workshop e laboratori - finanziati grazie alla vendita delle creme Sua Bontà di Lush - nelle scuole italiane, da nord a sud, da Milano a Caltanissetta passando per Bologna, Firenze, Roma e Salerno.

Questa campagna/progetto è una sfida di solidarietà e speranza, che arricchirà non soltanto gli studenti dai 13 ai 19 anni coinvolti e i loro insegnanti, ma tutta la comunità del nostro Paese. Bologna, 8 novembre 2012

 

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BolognaToday è in caricamento