menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Regioni a lavoro per evitare chiusure, Bonaccini: "Si rischiano proteste, serve un cambio di passo sui vaccini"

Il presidente confida che dopo la primavera "si comincerà a ripartire davvero grazie a vaccini e alle temperature sarà possibile non chiudere più nulla"

I presidenti di regione lavorano per evitare nuove chiusure. Per il presidente dell'Emilia Romagna e della Conferenza delle Regioni, Stefano Bonaccini “con una chiusura generale, il rischio è quello di creare malumori, turbolenze, proteste. Queste, semmai, devono essere gestite e accompagnate da spiegazioni, dati e decisioni politiche"; ma serve un "cambio di passo" su vaccini e ristori, osservando che dopo un anno “le categorie economiche sono allo stremo”, si legge nella nota della Conferenza delle Regioni. 
“Confido che dopo la primavera, quando si comincerà a ripartire davvero grazie a vaccini e alle temperature sarà possibile non chiudere più nulla", rileva Bonaccini che, insieme al collega Giovanni Toti, presidente della Liguria ha chiesto al presidente del Consiglio, Mario Draghi un primo confronto con tutti Presidenti delle Regioni e delle Province autonome.

"E' importante per la psicologia delle persone - ha detto Bonaccini - e per le attività colpite maggiormente. Questo deve essere seguito da un cambio di passo sul fronte dei ristori”. 

Sulla base dei dati di domani, 19 febbraio, potrebbero essere decise nuove restrizioni. Al momento, sarebbero sei le regioni che rischiano di cambiare, Emilia-Romagna compresa. 

"Alcune regioni sono già diventate zona arancione - ha detto il presidente della conferenza delle Regioni e dell'Emilia-Romagna Stefano Bonaccini il 16 febbraio a La7 - potrebbe succedere che anche l'Emilia-Romagna lo diventi tra qualche giorno, non perché la situazione sia drammatica ma perché è peggiorata rispetto a qualche settimana fa". 

La regione Lombardia ha individuato 4 mini zone rosse in altrettanti Comuni e nelle Marche si potrà entrare o uscire da Ancona solo per comprovati motivi e con autocertificazione.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

SuperEnalotto, la fortuna bacia Bologna: centrato un '5'

Salute

Covid19, vaccini dal medico di base: quello che c'è da sapere

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • WeekEnd

    I 10 eventi da non perdere questo weekend

  • Attualità

    Imola, McDonald’s e Fondazione Ronald McDonald donano pasti gratis

Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento