rotate-mobile
Sabato, 2 Luglio 2022
Cronaca

Giro d'Italia, la carovana rosa fa tappa a Bologna: cosa c'è da sapere

Mappe, percorsi, mobilità, traffico e deviazioni bus a Bologna e sul territorio metropolitano

Il Giro d'Italia arriva a in Emilia-Romagna e il 18 maggio passerà per Bologna. Per consentire il passaggio dei ciclisti, sono state predisposte modifiche al traffico e alla viabilità a partire dalle 12 fino alle 16 di mercoledì e comunque fino al termine del Giro.  Previste anche deviazioni e soppressioni delle linee Bus Tper. 

Modifiche al traffico: tangenziale di Bologna 

Sul Ramo Verde (Raccordo stazione Borgo Panigale-Tangenziale di Bologna): chiusura dello svincolo di San Giovanni in Persiceto, in entrata e in uscita. In alternativa, si consiglia di utilizzare lo svincolo 4 "Triumvirato" o lo svincolo 2 "Nuova Bazzanese", sulla Tangenziale di Bologna.

Sulla Tangenziale di Bologna e sul Ramo Verde della Tangenziale (Raccordo stazione Borgo Panigale-Tangenziale di Bologna) sono previste. 

- chiusura dello svincolo 2 "Borgo Panigale", in uscita per chi proviene da Casalecchio/A1 Milano-Napoli e da San Lazzaro / A14 Bologna-Taranto;

- chiusura dello svincolo che dall'uscita della stazione di Bologna Borgo Panigale immette sulla SS9 Via Emilia verso Bologna;

- chiusura dello svincolo che dal Ramo Verde (con provenienza Tangenziale di Bologna) immette sulla SS9 Via Emilia, verso Bologna.

Giro d'Italia: le immagini del passaggio a Bologna: "Atleti di un altro mondo" | FOTO e VIDEO 

Giro d'Italia a Bologna: le strade chiuse  

Dalle ore 12.20 fino alle 15.15 e comunque fino a cessate esigenze, saranno chiuse al transito, ad esclusione dei veicoli di servizio alla manifestazione, di pronto soccorso e di pubblica sicurezza, le strade interessate al passaggio sia della carovana pubblicitaria (prevista attorno alle 12.20) sia successivamente (indicativamente dalle 14.30) dagli atleti. giro italia a bologna percorso-2

Via Emilia e San Lazzaro

Il passaggio del Giro sul territorio (lungo la via Emilia, in direzione Bologna) è previsto tra le 14,43 e le 14,56 circa. Per permettere il transito dei ciclisti la via Emilia sarà chiusa al traffico indicativamente dalle 12,15 fino al termine del transito dei ciclisti, ad eccezione dei mezzi di soccorso". L'informazione è provvisoria, specifica il Comune, in attesa dell'ordinanza della Prefettura con gli orari definitivi di chiusura al transito.

Su tutto il tratto sanlazzarese della via Emilia, dal confine con il Comune di Bologna all'intersezione con via Idice (Sp7) - continua la nota - sarà inoltre istituito il divieto di sosta su entrambi i lati dalle 22 di martedì 17 alle 15,30 di mercoledì 18.

Giro d'Italia a Bologna e San Lazzaro, via Emilia chiusa al traffico

Imola e Circondario

A partire dalle ore 11 sarà chiuso al traffico il percorso che sarà effettuato in città dai cilisti che, provenienti da Castel Bolognese, transiteranno su via Emilia ponente, via Pisacane, ponte Santerno, via Resistenza, via Galvani, via Marconi, viale Amendola e via Emilia Ponente fino al confine con il Comune di Dozza.

Alle ore 11,20 circa è previsto il passaggio della carovana pubblicitaria. Una volta transitata la carovana pubblicitaria (tempo mediamente previsto per il passaggio circa 15/20 minuti) si potranno autorizzare solo gli attraversamenti al percorso di gara, ma non l’immissione sul percorso stesso.

Il passaggio della gara è previsto indicativamente poco prima delle ore 14, pertanto attorno alle ore 13,30 saranno chiusi completamente anche gli attraversamenti. Una volta passato il veicolo con il cartello “fine gara”, potrà essere ripristinata la normale circolazione stradale. Indicativamente, il passaggio lungo le strade di Imola dovrebbe essere completato nell’arco di una ventina di minuti.

Per gli spostamenti da nord a sud e viceversa della città, ovvero dal quartiere Pedagna alla zona industriale e viceversa, la Polizia Locale raccomanda di utilizzare le due direttrici di marcia che non sono interessate dal percorso di gara, ovvero l’asse attrezzato (che passa sotto la via Emilia ponente) e la via Graziadei – Lughese che passa sotto il ponte sul fiume sul Santerno e la via Pisacane.

Fortunato, da San Lazzaro alla vittoria della tappa al Giro d'Italia: "Un successo inaspettato, ma bellissimo" 2022051102842211622-2

 La Sport Valley si colora di rosa

Torna il Giro d’Italia con due tappe che uniranno nella comune passione per le due ruote la Romagna e l’Emilia: il 18 maggio la Sant’Arcangelo di Romagna (Rn)- Reggio Emilia e il 19 la Parma-Genova.

E la gara di ciclismo più amata dagli italiani raddoppia, affiancando alla competizione principale il Giro- E, la manifestazione con bici a pedalata assistita che ancora il 18 sarà in Emilia-Romagna con la tappa Castel San Pietro Terme (Bo)-Reggio Emilia.  

Solo due appuntamenti di una stagione ciclistica che si annuncia di grande livello e spettacolarità e che continuerà a giugno con il Giro d’Italia Giovani under 23, mentre a luglio toccherà alle campionesse del Giro d’Italia femminile. Per ricordare solo alcune delle tante iniziative in programma.

 “Il Giro d’Italia è un appuntamento molto importante per l’Emilia-Romagna- ha detto il presidente della Regione Stefano Bonaccini- terra che ama il ciclismo e lo segue con grande passione. Qui sono nati grandissimi campioni e qui tante persone utilizzano la bicicletta per fare sport, ma anche come mezzo di trasporto quotidiano grazie a una rete di 8mila chilometri di piste e percorsi ciclabili. L’Emilia-Romagna, terra accogliente e ospitale, dà dunque il suo benvenuto alla Carovana in rosa. Sono certo che anche questa edizione del Giro, straordinaria competizione che attraversa e unisce tutto il Paese, non mancherà di regalarci grandi emozioni. E saprà promuovere al meglio la nostra regione, le sue città, il suo paesaggio, i suoi monumenti, dimostrando ancora una volta quanto lo sport può fare per valorizzare un territorio, anche sul piano turistico.”

Bologna in rosa: il passaggio dei ciclisti su via Sabotino | VIDEO

Giro d’Italia e Giro-E: le tappe in Emilia-Romagna

Appuntamento dunque il 18 maggio con una tappa la Sant’Arcangelo di Romagna-Reggio Emilia che toccherà le province di Rimini, Forlì-Cesena, Ravenna, Bologna, Modena e Reggio Emilia: 203 chilometri per un percorso che si svolgerà interamente lungo strade di pianura, rettilinee e generalmente larghe.

Pressoché analoga per lunghezza (204 km), ma diversa per caratteristiche tecniche la Parma-Genova del 19 maggio. Una tappa appenninica impegnativa che per il tratto emiliano-romagnolo si snoda tutta in provincia di Parma.

Nato nel 2019, come competizione che si svolge nei giorni e sulle strade del Giro d’Italia, il Giro-E arriva quest’anno in Emilia-Romagna il 18 maggio con la Castel San Pietro Terme (Bo) – Reggio Emilia: 77,5 chilometri attraverso le province di Bologna, Modena e Reggio Emilia.

Giro d'Italia 2021, appassionati e curiosi in strada per la carovana rosa: "Spettacolo bellissimo" | VIDEO 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giro d'Italia, la carovana rosa fa tappa a Bologna: cosa c'è da sapere

BolognaToday è in caricamento