Scuola, a Bologna 700 firme contro didattica a distanza alle superiori

I promotori si dicono indignati per la posizione della conferenza delle Regioni e chiedono che le scuole restino aperte

foto archivio

Sono già 700 le firme raccolte a Bologna e dintorni contro le scuole superiori a distanza. Le firme sono state recapitate, fanno sapere i promotori della campagna "Per una scuola aperta tutti" alle istituzioni, a partire dalla Regione.

"Riteniamo che già il 25% di scuola in presenza non sia scuola e che simili provvedimenti penalizzino in maniera vergognosa la formazione di una generazione. Siamo indignati per la posizione della conferenza delle Regioni e delle province che ha chiesto addirittura il 100%. Chiediamo che le scuole restino aperte", ribadisce Laura Dal Prà a nome dei promotori, annunciando che la raccolta delle adesioni proseguirà anche nei prossimi giorni. (Dire)

Locali e dehors: stop concessione per chi viola norme anti-covid

Donini: "Nessuno stop ai tamponi, continua indagine su asintomatici"

Bollettino Covid, +1.146 casi in regione, 267 a Bologna. Altri tre morti

Covid, contagi a scuola: 7 studenti positivi in 7 istituti

Nuovo Dpcm, Gino Fabbri: "Chiudo a pranzo per aiutare colleghi"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, bollettino 24 novembre: +2.501, per la prima volta flessione sui contagi settimanali

  • Emilia-Romagna verso la zona gialla, Donini: "Aspettiamo una settimana"

  • Coronavirus Emilia-Romagna: il virus picchia duro, nell'imolese morto un 45enne

  • Martina stroncata dal covid a 21 anni: "La conoscevo da sempre... usiamo meno leggerezza d'ora in avanti nel parlare della malattia"

  • Nuova ordinanza regionale: confermate le misure, altre attività aperte nei prefestivi

  • Stato di crisi: "Non c'è mobilità, non ci sono i ristori": in autostrada i distributori chiudono

Torna su
BolognaToday è in caricamento